Sotto inchiesta un collega dell’operaio morto a Paradiso

Luganese

Il 54.enne era stato colpito venerdì da detriti gettati dal vano dell’ascensore proprio dal collega del cantiere del’ex Du Lac

Sotto inchiesta un collega dell’operaio morto a Paradiso
©Rescue Media

Sotto inchiesta un collega dell’operaio morto a Paradiso

©Rescue Media

Un collega dell’operaio italiano di 54 anni deceduto venerdì scorso nel cantiere dell’ex Hotel Du Lac a Paradiso è finito sotto inchiesta. Lo riferisce la RSI. La vittima è stata colpita da detriti gettati dal vano dell’ascensore proprio dal collega. Sempre secondo la RSI, l’uomo ha spiegato agli inquirenti che il vano dell’ascensore veniva utilizzato per i lavori di sgombero delle camere già prima del suo arrivo sul cantiere. Nei confronti dell’operaio, difeso dall’avvocato Camilla Battaglioni Gendotti, il procuratore pubblico Moreno Capella ipotizza i reati di omicidio colposo e violazione delle regole dell’arte edilizia.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1