PROGETTO

Stazione di Lugano: arriva una dogana, spariscono venti posteggi

Le Ferrovie federali poseranno un prefabbricato per i controlli, dato che in futuro i treni internazionali non si fermeranno più a Chiasso

Stazione di Lugano: arriva una dogana, spariscono venti posteggi
Il prefabbricato troverà spazio lungo via Basilea. (Foto Zocchetti)

Stazione di Lugano: arriva una dogana, spariscono venti posteggi

Il prefabbricato troverà spazio lungo via Basilea. (Foto Zocchetti)

LUGANO - Sul binario 4 è in arrivo una... dogana. Proprio così: alla stazione di Lugano, tra via Basilea e il binario quattro, appunto, le FFS poseranno un prefabbricato alto 4,5 metri e lungo 62 per i controlli doganali, dato che in futuro i treni internazionali non si fermeranno più a Chiasso. La presenza di questo edificio, che costituisce una soluzione provvisoria che durerà circa cinque anni, comporterà la cancellazione di 20 posteggi: polemiche in vista in città, dove la riduzione del numero di posteggi in stazione aveva già fatto discutere non poco. In particolare lo scorso febbraio, quando il Consiglio comunale, approvando il progetto per il futuro «nodo» dei trasporti pubblici, aveva deciso di non ridurre i posti auto da 438 a 250 come proposto dal Municipio d’intesa con il Cantone.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1