Striscioni contro le molestie alla RSI

il caso

Nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne le scritte sono comparse a Besso e Comano e il collettivo Io l’8 ogni giorno rinnova l’invito alla direzione ad ascoltare la denuncia dei sindacati

Striscioni contro le molestie alla RSI
©Collettivo Io l’8 ogni giorno

Striscioni contro le molestie alla RSI

©Collettivo Io l’8 ogni giorno

Striscioni contro le molestie alla RSI

Striscioni contro le molestie alla RSI

Striscioni contro le molestie alla RSI

Striscioni contro le molestie alla RSI

Striscioni contro le molestie alla RSI

Striscioni contro le molestie alla RSI

Striscioni contro le molestie alla RSI

Striscioni contro le molestie alla RSI

Striscioni contro le molestie alla RSI

Striscioni contro le molestie alla RSI

È contro la cultura sessista, delle molestie, della vessazione e delle pressioni che si scaglia il collettivo «Io l’8 ogni giorno», affiggendo striscioni a Besso e Comano. Dopo la denuncia da parte dei sindacati di svariati casi alla SSR, tra cui anche alla RSI, il collettivo «ha voluto dimostrare tutta la sua solidarietà alle vittime di molestie e mobbing e esorta la direzione ad ascoltare quanto viene denunciato dal sindacato, attivandosi per punire i responsabili e per dotarsi di strumenti che siano in grado di prevenire in futuro l’emergere di altri casi come quelli segnalati».

La situazione, aggiunge Io l’8 ogni giorno, dura da anni ma «è rimasta nell’ombra anche a causa della paura delle vittime di non essere ascoltate e di rischiare quindi di essere poi allontanate dal posto di lavoro. Una situazione che si riscontra troppo spesso nei luoghi di lavoro e che non risparmia neppure uno dei più grandi datori di lavoro del cantone, malgrado l’esistenza di direttive interne atte a combattere proprio questi fenomeni».
Sulla reazione della direzione, il collettivo aggiunge: «Di fronte a questi dati, la direzione di Comano, si è trincerata dietro uno sconcertante “no comment”...a dimostrazione di come sia difficile, se non impossibile, trovare ascolto nei piani alti dell’azienda» e rinnova quindi l’invito ad aprirsi all’ascolto.

Striscioni contro le molestie alla RSI
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1