Tempesta sulle tariffe dei posti barca

CERESIO

La Città di Lugano replica all’Associazione Cantieri Nautici: «Ma quali aumenti spropositati... Il 70% degli utenti paga meno»

Tempesta sulle tariffe dei posti barca
Non splende il sereno fra il Comune di Lugano e l’Associazione Cantieri Nautici. (Foto Zocchetti)

Tempesta sulle tariffe dei posti barca

Non splende il sereno fra il Comune di Lugano e l’Associazione Cantieri Nautici. (Foto Zocchetti)

LUGANO - Scambio di «cannonate» tra l’Associazione Cantieri Nautici Ticinesi e la Città di Lugano. A ingaggiare il duello sul Ceresio è stata la prima, sottolineando in una nota stampa pubblicata nei giorni scorsi che «I prezzi dei posti barca sul lago di Lugano sono aumentati in modo spropositato negli scorsi anni ed è ora di intervenire». Palazzo civico non ci sta e rispedisce le accuse al mittente, ma andiamo con ordine. «Per Lugano – scriveva il sodalizio – il regolamento entrato in vigore nel 2017 prevede prezzi che possono arrivare fino a 6.600 franchi all’anno per una barca oltre i 281 centimetri. Per lo stesso natante a Zurigo si pagano 5.800 franchi, mentre a Hergiswil, sul lago di Lucerna, 3.800. Se si pensa che oltre Gottardo il costo della vita e il potere d’acquisto sono in media...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1