Tre contagi in casa anziani a Castelrotto

pandemia

Immediatamente avviate le procedure contro la diffusione del virus - La direzione è in contatto con il medico cantonale per monitorare l’evoluzione della situazione

Tre contagi in casa anziani a Castelrotto
©CdT/Archivio

Tre contagi in casa anziani a Castelrotto

©CdT/Archivio

Tre residenti della Casa anziani Malcantonese di Castelrotto sono risultati positivi alla COVID-19, come pure alcuni collaboratori. A darne notizia sono la direzione e il Consiglio di fondazione della struttura di cura, che annunciano che sono immediatamente scattate le procedure previste dal protocollo. «La direzione è in contatto con l’Ufficio del medico cantonale per monitorare l’evoluzione della situazione e valutare congiuntamente eventuali altri provvedimenti. Momentaneamente le visite sono state annullate e i contatti con i parenti avverranno attraverso videochiamate. La direzione sanitaria ha provveduto ad informare le famiglie dei residenti interessati, esprimendo la propria solidarietà per le persone coinvolte.», si legge nel comunicato. «Le famiglie dei residenti saranno aggiornate sull’evolversi della situazione», recita la nota, che si conclude con i ringraziamenti della direzione alle famiglie toccate e ai collaboratori per l’impegno e la professionalità dimostrata.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1

    I cento anni di Alice Moretti

    ricorrenza

    Alice Moretti oggi compie cento anni: una ricorrenza che festeggiamo con gli auguri di Abbondio Adobati, ex deputato di Melide, che per diversi anni ha avuto modo di lavorare con colei che è stata una delle prime granconsigliere ticinesi

  • 2

    Zanini contro l’MPS, ma il reato non c’è

    EX MACELLO

    Il movimento guidato da Pino Sergi aveva scritto che la municipale era sul posto, la notte dei fatti, per «indicare quali immobili demolire» - La politica socialista, che ha sempre negato, ha reagito con una denuncia per diffamazione - La Procura ha emesso un non luogo a procedere

  • 3
  • 4

    ‘Ndrangheta in Svizzera: un arresto a Grancia e uno a Spreitenbach

    MAFIA

    L’operazione «Imponimento» contro la cosca Anello-Fruci prosegue – L’uomo finito in manette in Ticino è indagato per associazione mafiosa e trasferimento fraudolento di valori – «È risultato tra i soggetti di riferimento dell’organizzazione in terra elvetica»

  • 5
  • 1
  • 1