Un brindisi (virtuale) per festeggiare la riapertura di Morcote

Lunedì 11 maggio

Nel villaggio sul lago previsto un flash mob e la presenza dei due speaker di Radio Morcote International

Un brindisi (virtuale) per festeggiare la riapertura di Morcote

Un brindisi (virtuale) per festeggiare la riapertura di Morcote

Domani (lunedì 11 maggio) a Morcote si festeggia «la giornata della rinascita» (visto l’allentamento del lockdown), ed è previsto un brindisi virtuale mondiale per festeggiare la riapertura insieme a Grant Benson e la Dany di Radio Morcote International (emittente nata durante la quarantena). Alle 18.30 un flash mob darà la possibilità a tutti di brindare virtualmente la riapertura di ristoranti e bar. Ciascuno potrà scattare le foto del proprio brindisi con amici, parenti, clienti e colleghi e inviarle alla pagina Facebook di Réservé Ticino, rivista di settore, per festeggiare il lunedì della Ripresa.

Grant Benson e La Dany, i due speaker di Radio Morcote International, radio nata da una coppia che scoppia in quarantena e diventata ufficialmente la radio della Ripresa, saranno fisicamente presenti sul lungolago di Morcote per intervistare turisti, cittadini, clienti di bar e ristoranti e per promuovere La Giornata Ufficiale della Rinascita. Dalla prossima settimana in poi, il lunedì non potrà più essere considerato il giorno più difficile della settimana ma diventerà La Giornata della Rinascita e della voglia di tornare, a piccoli step, a godere delle bellezze ticinesi. E Morcote, grazie all’apertura dei suoi ristoranti e alla calorosità dei gerenti, renderà tutto questo possibile.

«Non vediamo l’ora di riaprire lunedì 11 maggio e di accogliere i nostri clienti, con la dedizione che ci contraddistingue da sempre, nel rispetto delle norme igieniche e di sicurezza che ci vengono richieste», ha commentato Massimo Suter, Presidente di GastroTicino, Vicepresidente di GastroSuisse e gerente del Ristorante Della Torre di Morcote. «Abbiamo apportato tutte le misure di sicurezza necessarie a tutela degli ospiti e del personale di sale e di cucina. Gli spazi esterni ed interni sono stati trasformati affinché al tavolo si possano sedere al massimo quattro persone, distanziate di almeno due metri dagli altri gruppi» e conclude «Come disposizioni di Berna, ai clienti viene solo richiesto di prenotare il tavolo fornendo nome, cognome, numero di telefono, data e ora, al fine di garantire una sicurezza totale. L’ospite non è obbligato e può decidere comunque volontariamente se vuole farlo. Al resto, pensiamo noi, certi di offrire il nostro miglior servizio allietati da un panorama che solo Morcote può offrire» conclude Suter.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Coronavirus
  • 2 Red. Lugano
Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

    «In manette sul lungolago»

    La testimonianza

    Un intervento delle forze dell’ordine è andato in scena a Lugano: tre auto della Polizia cantonale, una pattuglia in borghese e diversi agenti hanno fermato una vettura con targhe straniere

  • 5

    Controlli di polizia nel Luganese

    lavoro

    Nel corso di un’operazione sono state controllate 125 persone e 93 veicoli - In 3 casi è stata riscontrata la mancata notifica per prestazioni transfrontaliere

  • 1
  • 1