Una petizione contro l’aumento dell’acqua potabile

LUGANO

La raccolta firme (che sarà portata avanti fino alla fine dell’anno) è stata lanciata dall’MPS

Una petizione contro l’aumento dell’acqua potabile
© CdT/ Chiara Zocchetti

Una petizione contro l’aumento dell’acqua potabile

© CdT/ Chiara Zocchetti

Il Municipio di Lugano ha deciso di incrementare le tariffe del 20%, a partire dal 1.gennaio 2022, a tutti gli utenti allacciati all’Azienda Acqua Potabile comunale della cui gestione è incaricata AIL. L’aumento interesserà sia le tasse di base sia quelle di consumo. La nota dell’Esecutivo cittadino è arrivata lunedì. «Dodici ore dopo l’approvazione del PSE che comporterà un aggravarsi della situazione finanziaria del Comune», scrive l’MPS, che ha lanciato una petizione.

Il movimento invita quindi i cittadini di Lugano a raccogliere le firme con le quali domandare al Municipio di rinunciare all’aumento delle tariffe dell’acqua potabile per il 2022, «non accolando nuovi oneri» alla popolazione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1