Malversazioni: contabile in manette

Arrestato dipendente 47.enne di una società luganese per delle irregolarità finanziarie

LUGANO - La procuratrice pubblica Fiorenza Bergomi ha ordinato nei giorni scorsi l'arresto di un luganese di 47 anni sospettato di una serie di irregolarità finanziarie. Il provvedimento è stato già confermato dal Giudice per provvedimenti coercitivi. L'uomo, alle dipendenze da diversi anni di una società attiva sulla piazza cittadina, aveva il compito di provvedere ai pagamenti e, di conseguenza, aveva accesso al sistema e-banking e ai conti bancari della sua ditta. Quest'ultima ha cominciato a ricevere precetti esecutivi per una serie di mancati versamenti che invece risultavano essere stati ordinati. Inevitabilmente è scattata un'inchiesta da cui è subito emerso che il 47.enne, anziché effettuare i regolari pagamenti delle fatture, avrebbe girato il denaro su suoi conti. Stando a quanto accertato finora il danno complessivo si aggirerebbe tra i 200 mila e i 260 mila franchi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Ticino
  • 1