Manuele Bertoli: «La pandemia e i soldi dove ci sono. Io in minoranza, ma ascoltato»

L’intervista

È il giorno del passaggio del testimone della presidenza del Governo: dal leghista Gobbi al socialista Bertoli - Abbiamo incontrato il direttore del DECS per un’ampia chiacchierata

Manuele Bertoli: «La pandemia e i soldi dove ci sono. Io in minoranza, ma ascoltato»
©CdT/Gabriele Putzu

Manuele Bertoli: «La pandemia e i soldi dove ci sono. Io in minoranza, ma ascoltato»

©CdT/Gabriele Putzu

Manuele Bertoli: «La pandemia e i soldi dove ci sono. Io in minoranza, ma ascoltato»

Manuele Bertoli: «La pandemia e i soldi dove ci sono. Io in minoranza, ma ascoltato»

Manuele Bertoli: «La pandemia e i soldi dove ci sono. Io in minoranza, ma ascoltato»

Manuele Bertoli: «La pandemia e i soldi dove ci sono. Io in minoranza, ma ascoltato»

Manuele Bertoli: «La pandemia e i soldi dove ci sono. Io in minoranza, ma ascoltato»

Manuele Bertoli: «La pandemia e i soldi dove ci sono. Io in minoranza, ma ascoltato»

Manuele Bertoli: «La pandemia e i soldi dove ci sono. Io in minoranza, ma ascoltato»

Manuele Bertoli: «La pandemia e i soldi dove ci sono. Io in minoranza, ma ascoltato»

Manuele Bertoli: «La pandemia e i soldi dove ci sono. Io in minoranza, ma ascoltato»

Manuele Bertoli: «La pandemia e i soldi dove ci sono. Io in minoranza, ma ascoltato»

Manuele Bertoli, da oggi e per i prossimi 12 mesi le toccherà la presidenza del Consiglio di Stato. Con quali sentimenti l’affronta?

«Quello del presidente è un ruolo che non va sovrastimato, da noi è il classico primus inter pares, dirige le sedute, rappresenta il Governo nel suo assieme, nulla di più. È una funzione che non va caricata di un significato eccessivo. È naturalmente un momento privilegiato per chi l’assume, soprattutto nella rappresentanza esterna del Consiglio di Stato, dovendo riportare il ‘succo’ della volontà governativa declinata con parole proprie verso l’opinione pubblica».

Avere il ruolo di presidente dell’Esecutivo in questa fase significa soprattutto essere in prima linea sulla pandemia, assumere il ruolo di politico di riferimento in Ticino. Questa ipermediatizzazione...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 2

    Il Cantone tende una mano a chi è sprovvisto di terrazza

    pandemia

    I bar e i ristoranti che non hanno potuto beneficiare dell’apertura esterna avranno diritto a un sostegno supplementare - Lo ha deciso il Consiglio di Stato approvando una richiesta di GastroTicino - Suter: «L’allentamento del 19 aprile è stato discriminatorio»

  • 3

    Da oggi ogni giorno è buono per lo sgombero dell’ex Macello

    Lugano

    A meno che gli autogestiti decidano a breve di sedersi a un tavolo per discutere una sede alternativa, la Città ora può legalmente liberare forzatamente gli spazi - Borradori: «Se ne occuperà la Polizia, nemmeno noi sapremo quando accadrà fino a pochi minuti prima dell’inizio dell’operazione»

  • 4

    Col turismo trasformativo scoprire il territorio e se stessi

    La curiosità

    Approda anche nel Locarnese una singolare iniziativa per immergersi nel paesaggio – Variegato il cartellone di proposte, alcune delle quali dedicate alle sole donne – L’ideatrice Michela Di Savino: «Yoga, danza, meditazione e musica aiutano ad entrare in sintonia con la natura e a gustare davvero il fascino dei luoghi» - FOTO

  • 5

    Il Ceneri non è più una barriera, ma ora occorre pedalare

    SOTTO LA LENTE

    L’esposizione fotografica di Nicola Demaldi al Castelgrande di Bellinzona stimola una riflessione sui cambiamenti dettati dall’apertura della galleria di base che ha avvicinato i centri del Cantone e consentito di scoprire bellezze in parte sconosciute - FOTO

  • 1
  • 1