Matteo Cocchi: «All’estero e in Svizzera ci considerano un’ottima polizia»

L’intervista

Il comandante della Cantonale a ruota libera: «Ogni tanto mi piace ritagliarmi un po’ di tempo e andare di pattuglia con i miei agenti» - IL VIDEO

 Matteo Cocchi: «All’estero e in Svizzera ci considerano un’ottima polizia»
Matteo Cocchi. © CdT/Putzu

Matteo Cocchi: «All’estero e in Svizzera ci considerano un’ottima polizia»

Matteo Cocchi. © CdT/Putzu

Tante soddisfazioni ma anche tante difficili decisioni da prendere, di quelle che fanno restare svegli di notte. Fare il comandante della polizia cantonale è un compito affascinante, soprattutto in anni come questi. Ne abbiamo parlato con il comandante Matteo Cocchi, in un’intervista in cui si parla davvero di tutto e di più.

Qualche settimana fa ha festeggiato i suoi primi otto...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 1