A Chiasso il PLR vuole ribadire il suo ruolo guida

Elezioni

Arrigoni: «Ma dobbiamo fare attenzione a Lega e sinistra, che alle Federali hanno raccolto più schede di noi»

A Chiasso il PLR vuole ribadire il suo ruolo guida
© CdT/Gabriele Putzu

A Chiasso il PLR vuole ribadire il suo ruolo guida

© CdT/Gabriele Putzu

Sereni sì, ma anche un po’ preoccupati. A Chiasso, feudo PLR, i liberali radicali hanno presentato la lista sapendo che quella del 5 aprile potrebbe essere un’elezione incerta. «Quattro anni fa alle Comunali - ha sottolineato il sindaco Bruno Arrigoni - avevamo raccolto 806 schede. L’anno scorso in aprile, per le Cantonali, il partito era sceso a 506 e poi in novembre per le Federali a 389. Lega e sinistra erano davanti a noi». Numeri che - pur tenendo in considerazione che si tratta di elezioni difficilmente paragonabili - fanno pensare. Il PLR ha dunque presentato una lista che è un po’ continuità (perché i due municipali uscenti vengono ripresentati) e un po’ novità. Capofila, come logico, sarà il sindaco uscente, che punterà chiaramente alla riconferma. In campo ci sarà anche la municipale Sonia Colombo-Regazzoni. «La voglia e l’entusiasmo di mettermi a disposizione - ha spiegato - è rimasta intatta e devo dire che la scorsa legislatura mi è piaciuta molto». A completare il quintetto PLR saranno il capogruppo in Consiglio comunale Luca Bacciarini (terzo di lista nel 2016), il consigliere comunale Christian Bruccoleri (studente universitario ed ex presidente dei giovani PLR del Mendrisiotto) e Davide Rampoldi (conosciuto sia come imprenditore che come docente della CPC di Chiasso). Già individuati 44 candidati per il Consiglio comunale. «Saranno presto 45» ha assicurato il presidente sezionale Davide Capoferri con una punta d’orgoglio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1

    Riflettori di nuovo puntati sui prati in zona Prella

    Genestrerio

    Il progetto edilizio è meno ambizioso (e costoso) di quello della Swatch che anni fa aveva suscitato malumori ma non è passato inosservato a una consigliera comunale di Mendrisio - L’intenzione di costruire un capannone in una zona oggi verde riporta d’attualità le strategie pianificatorie

  • 2

    Quel fiume che non si vede e che diventa magico per Natale

    Mendrisio

    Inaugurata l’installazione luminosa che in alternativa agli eventi in presenza farà compagnia alla popolazione durante le feste - È firmata da Nicola Colombo e riporta metaforicamente in superficie il Moree, che scorre sotto il centro del borgo - Luisoni: «È un modo per riflettere e guardare differentemente il territorio»

  • 3

    I bambini scrivono a chi ha ucciso tre animali

    Arzo

    Nei giorni scorsi nel quartiere mendrisiense due gatti e un cane sono morti a causa di bocconi avvelenati - Una classe delle Elementari ha scritto una lettera per esprimere il proprio disappunto e lanciare un appello

  • 4

    A Chiasso dopo il flop della tessera sconto, scatta la raccolta firme

    Commerci

    L’iniziativa promossa nei mesi scorsi dal Municipio come sostegno ai commerci locali non ha avuto il successo sperato, ora una petizione chiede di usare «il restante della somma» messa a disposizione per quel progetto per distribuire buoni di 20 franchi da spendere nella cittadina

  • 5

    Prima il risanamento, poi tre nuovi stabili

    Mendrisio

    Un progetto mira alla demolizione di tre vetusti edifici commerciali, previa rimozione di sostanze nocive in alcune strutture - Il piano edilizio è però solo la prima tappa di un disegno più ampio che porterà alla costruzione di tre nuovi grandi immobili «destinati ad uffici» in via Laveggio

  • 1
  • 1