Bloccati negli ascensori per il “black-out”

Diverse le chiamate ai pompieri nel Sottoceneri, intervenuti 32 volte - Fumo in una palazzina a Chiasso per un generatore

Bloccati negli ascensori per il “black-out”

Bloccati negli ascensori per il “black-out”

Bloccati negli ascensori per il “black-out”

Bloccati negli ascensori per il “black-out”

Bloccati negli ascensori per il “black-out”

Bloccati negli ascensori per il “black-out”

Bloccati negli ascensori per il “black-out”

Bloccati negli ascensori per il “black-out”

CHIASSO - Il "black-out" elettrico che ha colpito il Sottoceneri questa mattina ha generato lavoro anche per i pompieri. Sono state diverse le chiamate per persone bloccate negli ascensori nel Luganese e nel Mendrisiotto. A Chiasso inoltre, in un palazzo di Corso San Gottardo, è stato lanciato un allarme per un possibile incendio: del fumo denso è stato segnalato al quinto piano dell'edificio. Sul posto sono intervenuti i pompieri, che hanno appurato come all'origine del fumo vi fosse il generatore d'emergenza entrato in funzione. A titolo precauzionale sono intervenuti anche i soccorritori del SAM, ma fortunatamente nessuno ha riportato conseguenze fisiche. I pompieri hanno verificato che il fumo non avesse invaso i locali. Sul posto anche gli agenti della Polizia per gli accertamenti del caso.

182 chiamate d'allarme nel Luganese

Il "black-out" di circa un'ora che ha toccato buona parte del Sottoceneri nella tarda mattina ha ovviamente messo in allerta gli enti responsabili dei soccorsi. Così il comandante dei pompieri di Lugano Mauro Gianinazzi, da noi sentito. "Il dispositivo d'emergenza è stato subito messo in atto, grazie all'alimentazione elettrica tramite generatori. E subito sono stati attivati i servizi della Centrale cantonale di riserva. In tutto sono intervenuti una trentina di militi e cinque operatori responsabili di ricevere e smistare le chiamate d'allarme in tutto il Cantone. Dal nostro punto di vista non si è trattato di una situazione straordinaria. Non è la prima volta che capita un "black-out" ed eravamo esercitati per questa evenienza". Gianinazzi ha anche fornito qualche dato relativo al "black-out": "Le chiamate d'allarme sono state in tutto 182, di cui 32 reali. Nel Luganese sono stati effettuati 10 interventi: 1 per un principio d'incendio, 1 per un inquinamento e 8 per persone bloccate in ascensore. Nel Mendrisiotto gli interventi sono stati 22: 2 per principi d'incendio e 20 per persone bloccate in ascensore". A causa delle elevate temperature una delle persone rimaste bloccate in un ascensore nel Mendrisiotto è stata soccorsa per un malessere. Le sue condizioni non sono note, ma non dovrebbe trattarsi di nulla di grave. Durante il "black-out" dal Sopraceneri, per contro, non è giunta in centrale alcuna chiamata per richieste d'intervento, anche non collegate all'interruzione della corrente.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1