Chiasso, settanta posti letto aggiuntivi al centro profughi

Ampliamento provvisorio in attesa di Pasture: la capienza sale a 200 ospiti

Chiasso, settanta posti letto aggiuntivi al centro profughi

Chiasso, settanta posti letto aggiuntivi al centro profughi

CHIASSO - Un aumento temporaneo della capacità dell'alloggio per richiedenti l'asilo di via Motta 1b, la cui capienza passerà da 134 a 200 persone: è il progetto, di cui il CdT ha appreso in anteprima i contenuti, che intende attuare la Segreteria di Stato della migrazione (SEM). La domanda di approvazione dei piani verrà pubblicata nella cittadina martedì prossimo. La necessità di aumentare i posti letto nel datato edificio vicino alla stazione ferroviaria è dettata dai tempi di apertura del nuovo centro federale d'asilo in zona Pasture. Il dormitorio, al confine tra Balerna e Novazzano, aprirà i battenti in formato ridotto nella seconda metà del 2019 con 220 posti, per poi essere varato in via definitiva, con una capienza di 350 ospiti, nel 2023. "Con la presente domanda di approvazione dei piani, la SEM richiede l'autorizzazione per aumentare temporaneamente la capacità dell'alloggio di via Motta 1b a Chiasso dagli attuali 134 a 200 posti letto, al fine di garantire, in caso di necessità, un sufficiente numero di posti d'accoglienza in Ticino. Tale aumento di capacità - fanno sapere i servizi bernesi - verrà attuato solo se la situazione lo dovesse richiedere e unicamente durante il periodo da aprile 2019 fino alla messa in funzione dell'alloggio transitorio in zona Pasture, prevista per la seconda metà del 2019".  

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Mendrisiotto