Con gli occhi verso il cielo ma da un monte diverso

Osservazione

L’idea di trovare un luogo alternativo per scrutare il cielo dal Generoso dopo il trasferimento del telescopio della vetta nel canton Berna sembra sfumata - Ma la regione non dovrà dire addio all’attività: grazie a un progetto che coinvolge un altro monte

Con gli occhi verso il cielo ma da un monte diverso
© Shutterstock

Con gli occhi verso il cielo ma da un monte diverso

© Shutterstock

Dopo aver permesso di scrutare il cielo per un quarto di secolo, l’osservatorio del Monte Generoso ha preso letteralmente il volo circa 10 giorni fa, in elicottero. La nuova casa del telescopio sarà bernese. In futuro permetterà infatti di osservare gli astri dalla collina del Gurten, dove sarà appunto trasferito. Ma la regione non perderà la possibilità di osservare da vicino stelle e pianeti.

L’addio alla vetta

Contro la scelta della Ferrovia Monte Generoso di rinunciare all’osservatorio si sono opposti in tanti - Comuni della regione, appassionati, studenti e Cantone - ma nulla ha fatto tornare sui suoi passi la FMG. «Purtroppo non vediamo alcuna possibilità significativa per l’utilizzo futuro dell’osservatorio in vetta al Monte Generoso», aveva commentato il direttore della FMG Lorenz Brügger...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1

    Spostare il centro giovani? «Non lì e non adesso»

    Stabio

    Il Municipio è alla ricerca di nuovi spazi per i ragazzi del paese, oggi accolti in strutture prefabbricate provvisorie - Un’interpellanza propone l’edificio ex Rubis, soluzione che anche il Comune aveva considerato ma che ha dovuto scartare

  • 2

    «I poliziotti formati sono merce rarissima»

    Chiasso

    Il corpo della Polizia comunale cerca tre agenti perché altrettanti sono passati alla Cantonale – Sonia Colombo-Regazzoni: «Non erano scontenti, non è una questione di stipendio ma per loro il trasferimento rappresenta un’occasione di miglioramento e di carriera»

  • 3
  • 4
  • 5

    Vie che omaggiano donne, donne che mostrano la via

    Territorio

    A Mendrisio ci sono sei nuove strade e piazze dedicate a personalità femminili - Con la loro inaugurazione si conclude la prima fase del progetto nato dopo la presentazione di un’interrogazione per rendere visibili le tracce delle protagoniste della storia del capoluogo

  • 1
  • 1