Dopo il maltempo, a Breggia si teme per le sorgenti

mendrisiotto

In fondo alla Valle della Crotta sgorga l’acqua che rifornisce le frazioni di Bruzella, Caneggio e Morbio Superiore, ma le forti precipitazioni hanno causato un improvviso stop dell’approvvigionamento idrico - Ne abbiamo parlato con il sindaco Sebastiano Gaffuri - FOTO e VIDEO dei lavori alla fonte

Dopo il maltempo, a Breggia si teme per le sorgenti

Dopo il maltempo, a Breggia si teme per le sorgenti

Dopo il maltempo, a Breggia si teme per le sorgenti
© CdT

Dopo il maltempo, a Breggia si teme per le sorgenti

© CdT

Le conseguenze del maltempo registrato in questi giorni in Ticino stanno dando particolari grattacapi a Breggia, in Valle di Muggio. Fra smottamenti e strade chiuse, a impensierire abitanti e Municipio v’è un altro problema, quello dell’approvvigionamento idrico. Ironico, con tutta la pioggia caduta, che alle frazioni di Bruzella, Caneggio e (parzialmente) Morbio Superiore non arrivi più acqua dalle sorgenti. Un fatto riscontrabile anche a Campora e Casima, frazioni di Castel San Pietro dipendenti dal medesimo bacino e per questo motivo sulla stessa barca.

«Per quanto riguarda l’esondazione dei riali, la situazione si è stabilizzata nella notte e nella giornata di oggi (ieri, ndr)», conferma Sebastiano Gaffuri, sindaco di Breggia da noi contattato. «Il problema ora è l’accesso all’acqua potabile. L’adduzione dalle due sorgenti poste in Valle della Crotta, Carbonera e Piazzöö, è interrotta e non sappiamo ancora di preciso dove risieda il problema, se sia ‘‘solamente’’ dovuto alle condotte o se invece riguardi direttamente la vena, l’acqua in arrivo dalla montagna».

In Valle della Crotta, i danni provocati dal maltempo sono evidenti.

Uno dei molti riali che attraversano la Valle, invaso dai detriti portati dalla corrente

Loading the player...

Quanto ci vorrà per ripristinare l’approvvigionamento idrico? «Impossibile dirlo con esattezza, noi ci auguriamo di poter riportare la situazione alla normalità già nei prossimi giorni», ci spiega Gaffuri. «Oggi (ieri, ndr) iniziamo le operazioni, ma potremo rintracciare eventuali perdite lungo le condotte solo dopo aver sgomberato l’impianto della sorgente dai materiali portati dal maltempo». E per l’impianto della sorgente Carbonera, che abbiamo visitato poco prima che i lavori entrassero nel vivo, parliamo di una bella impresa: liberare l’entrata dai massi portati dalla corrente, oltre che dal fango e detriti che hanno completamente invaso l’interno della struttura.

L’elicottero che trasporta l’escavatore verso l’impervia zona della sorgente Carbonera

Loading the player...

Nel frattempo, alla popolazione si è offerta una soluzione alternativa, per quanto temporanea. «Per ovviare al problema stiamo rifornendo il serbatoio di Bruzella (che va poi a servire le frazioni di Bruzella, Caneggio e in parte anche i villaggi dell’altro versante della Valle di Muggio) con dell’acqua trasportata tramite cisterne alimentari da altri comuni», ci spiega il sindaco di Breggia. «Parliamo comunque di un palliativo: siamo in grado di fornire una quantità sufficiente solo per un uso moderato, l’invito rivolto agli abitanti è dunque quello di utilizzare con parsimonia l’acqua».

Secondo MeteoSvizzera, dopo due giorni di tregua le precipitazioni torneranno a colpire nel weekend. «Visto quello a cui abbiamo assistito negli scorsi giorni, la preoccupazione per il ritorno delle piogge c’è», ammette Gaffuri, che sottolinea però: «Grazie alle forze messe in campo per reagire all’emergenza, ci faremo trovare pronti nel caso di un secondo grande evento».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1

    Malgrado tanta generosità, l’allarme non è rientrato

    Mendrisio

    L’Associazione monitori e animatori non è ancora uscita dalla crisi in cui è finita a causa del virus - Il rischio di dover chiudere è concreto ma il gruppo si sta reinventando per cercare fonti di entrata alternative: «Vogliamo renderci utili»

  • 2

    Solo mezzi elettrici per i recapiti postali momò

    Mendrisiotto

    La flotta veicolare che assicura le consegne nel distretto più a sud del cantone è interamente a energia pulita - Si tratta di 61 auto, scooter a tre ruote e furgoni che percorrono quasi 1.500 chilometri al giorno

  • 3

    Ricorso ritirato, Novazzano presto al voto

    Referendum

    Il reclamo contro il credito per progettare tre palazzine per anziani autosufficienti è stato revocato - Era l’ultimo ostacolo che ritardava la chiamata alle urne della popolazione dopo la raccolta firme andata a buon segno

  • 4

    È ufficiale: il FoxTown raddoppia

    mendrisio

    Il nuovo stabile in via Moree verrà inaugurato nella primavera del 2022: previsti 40 nuovi store, numerosi posti di lavoro e un’impronta sempre più green

  • 5

    Il luogo dove aiutava tutti sarà per sempre di don Roberto

    Como

    A un anno esatto dall’omicidio del parroco, la Città sul Lario gli dedicherà la piazzetta davanti alla sua parrocchia - È il posto da dove ogni mattina partiva per portare la colazione ai senzatetto - Settimana prossima scatta il processo all’uomo che lo uccise

  • 1
  • 1