È l’ora del camping di lusso e dei turisti su due ruote

Territorio

Mendrisiotto Turismo guarda oltre la pandemia e pianifica il 2021 «pensando positivo» - Tra i progetti che potrebbero concretizzarsi ci sono un campeggio di lusso a Bellavista e nuovi itinerari per biker sul Generoso e sul San Giorgio - Nella regione potrebbero arrivare anche le altalene panoramiche

È l’ora del camping di lusso e dei turisti su due ruote
© Shutterstock

È l’ora del camping di lusso e dei turisti su due ruote

© Shutterstock

Chi sarà il turista che verrà nel Mendrisiotto nel 2021? Cosa vorrà fare e cosa vorrà vedere? Cosa invece vorrà evitare a causa della pandemia? A queste domande ha cercato di dare risposta l’Organizzazione turistica regionale (OTR) del Mendrisiotto e Basso Ceresio negli ultimi mesi, preparando il Piano d’attività per il prossimo anno. Facendolo ha dovuto destreggiarsi tra due consapevolezze. La prima è quella che il 2021 sarà un altro «anno particolare e davvero poco prevedibile» - usando le parole del presidente dell’ente Moreno Colombo. La seconda è quella che «la voglia di viaggiare e scoprire resterà» - citando sempre le parole usate da Colombo nel saluto rivolto ai soci dell’OTR e inviato loro insieme al Preventivo e al Piano d’attività 2021. Inviato perché l’assemblea autunnale, come quella della primavera scorsa, si terrà per corrispondenza. I soci sono invitati a esprimere il loro voto entro il 20 dicembre. Il preventivo «prudente», stima un disavanzo d’esercizio di quasi 50.000 franchi.

Non trovando risposte certe alle domande poste in entrata, Mendrisiotto Turismo ha deciso di «restare positivo e guardare oltre il momento specifico». A spiegarlo nel suo rapporto è la direttrice Nadia Fontana-Lupi. Nel 2021 dell’ente ci sono quindi svariati progetti, molti dei quali originali, che coinvolgono soprattutto le due montagne faro della regione: il Generoso e il San Giorgio.

Un campeggio lussuoso

Partiamo dal Monte Generoso perché nel 2021 potrebbe vedere la luce il primo tassello di un progetto di cui si è parlato molto. Nel rapporto non si parla apertamente di glamping ma la direzione è quella. In zona Bellavista potrebbero sorgere «a breve-medio termine» delle strutture ricettive ecologiche. Mendrisiotto Turismo ha anche candidato un primo elemento abitativo - nei documenti c’è la foto di un piccolo e moderno bungalow - al Million Stars Hotel di Svizzera Turismo. Un progetto che si potrebbe chiamare campeggio stellato; l’idea è di permettere di dormire sotto le stelle, ma al caldo e in una camera lussuosa.

Restando nel comparto del Generoso e in tema di offerta ricettiva, tra i progetti che potrebbero vivere una svolta nel 2021 c’è anche quello per la creazione di un albergo diffuso in Valle di Muggio. Ne fanno parte il rinnovo con ristrutturazione dell’Alpe Caviano e dell’ostello di Scudellate.

Priorità anche ai sentieri, sia a quelli per escursionisti, sia a quelli per biker. Un itinerario per ciclisti tra la vetta e la cascina d’Armirone potrebbe diventare realtà. In vetta ci sarà anche un’altra novità. Riguarda la Grotta dell’Orso che è pronta ad aprirsi a un nuovo tipo di esperienza 3D. L’obiettivo è di proporre visite con realtà aumentata, come quelle possibili al parco archeologico di Tremona. Una nuova App in fase di progettazione potrebbe aiutare a vivere questo tipo di esperienze.

Biker sul San Giorgio

I ciclisti potrebbero trovare sempre più pane per i loro denti anche su San Giorgio. Grazie a più progetti. Uno mira alla realizzazione di un nuovo itinerario per biker che sarà anche inserito nella rete di Svizzera Mobile. Si tratterà di un «grande giro», che raggiungerà il lago e che sarà quindi collegato con il resto del Ticino. Sul San Giorgio sono anche previsti un bike park «e una discesa molto particolare dall’Hotel Serpiano verso Brusino». La speranza è che attragga una fetta di turisti amanti delle due ruote.

Altalene panoramiche

Il campeggio stellato - simile a quello possibile ad esempio alla capanna Gorda, in Valle di Blenio - non è l’unica proposta già esistente altrove in Ticino che nel 2021 potrebbe essere replicata nel Mendrisiotto. Tra i progetti 2021 dell’OTR si trovano infatti anche le altalene panoramiche Swing the world che potrebbero trovare posto in alcuni «punti strategici».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
  • 1