È subito giallo sugli orari per la Malpensa

Non cessano di riservare sorprese la nuova ferrovia Mendrisio-Varese (FMV) e le sue appendici

È subito giallo sugli orari per la Malpensa
Immagine d'archivio

È subito giallo sugli orari per la Malpensa

Immagine d'archivio

CHIASSO - Non cessano di riservare sorprese la nuova ferrovia Mendrisio-Varese (FMV) e le sue appendici: ai continui rinvii del varo della tratta oltreconfine, avvenuto solo il 7 gennaio scorso con oltre 3 anni di ritardo sulla tabella di marcia, e in mezzo ai tanti disservizi di questi primi mesi, segnati da scarsa puntualità e corse cancellate, si aggiunge, immancabile, un nuovo capitolo all'insegna del mistero. A tingersi di giallo è il prolungamento dei collegamenti fino all'aeroporto della Malpensa. Confermato, come da programmi, l'avvio del servizio domenica 10 giugno, non è chiaro il numero esatto di corse dirette con la linea S40 da e per lo scalo varesino ed i loro orari.

Regna l'incertezza Secondo i piani dei mesi scorsi, ribaditi ieri dalle Ferrovie federali svizzere (FFS), questi viaggi saranno 18, nove per direzione. Solo che due, presenti fino a pochi giorni fa, sono spariti settimana scorsa dalla tabella degli orari pubblicata sul sito web dell'ex regia federale. Si tratta dei primi due collegamenti mattutini, quello in partenza alle 5.20 da Chiasso e alle 5.33 da Mendrisio e quello in senso opposto previsto alle 7.12 dal Terminal 2 della Malpensa.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
    Comuni e pandemia

    «Una crisi di questo tipo ha richiesto risposte immediate»

    Il Municipio, passata la fase più acuta della pandemia, si è concentrato soprattutto sul salvataggio delle microattività, tanto importanti se si vuole una città viva e piacevole - Cavadini: «Guardiamo anche alla mobilità lenta»

  • 2
  • 3
    treni diretti

    Fermate momò? Le FFS rispondono picche

    Le Ferrovie federali svizzere replicano alla richiesta di Municipi e associazioni: «I treni Intercity a lunga percorrenza non faranno fermate supplementari né a Chiasso né a Mendrisio»

  • 4
  • 5
    Post lockdown

    Chiasso, città ritrovata: «C’era bisogno di centro»

    Riflessione con il sindaco Bruno Arrigoni su cosa abbiano significato la pandemia e le sue conseguenze per la cittadina di confine: «Abbiamo capito l’esigenza di stare insieme e abbiamo promosso interventi in questo senso. La risposta è stata molto positiva, quasi sorprendentemente»

  • 1