Fine delle corse TiLo per Albate

Novità in arrivo per uscire dal "collo di bottiglia" in cui si trovano i collegamenti nel Mendrisiotto: previsti dieci diretti in più da nord verso Chiasso

Fine delle corse TiLo per Albate

Fine delle corse TiLo per Albate

CHIASSO - Non sono da poco le novità emerse ieri sera nel corso del dibattito pubblico "Aspettando il treno" organizzato da Modem allo Spazio Officina di Chiasso. Da gennaio, per motivi direttamente o indirettamente legati all'introduzione della nuova linea Mendrisio-Varese, i disservizi ferroviari sono nettamente aumentati.

Il collo di bottiglia, come è stata definita dagli oratori la situazione che si è creata nel Mendrisiotto, dovrebbe però subire un cambiamento importante a partire dal 2 settembre. La notizia è fresca di ieri, quando c'è stato un incontro con i partner italiani per siglare la decisione. Due le modifiche che saltano all'occhio e che sono state anticipate ieri sera: i treni TiLo che oggi viaggiano fino ad Albate-Camerlata si fermeranno a Como, e alcuni dei RegioExpress da nord riprenderanno a proseguire fino a Chiasso senza più fermarsi solo a Mendrisio.

Con l'attestarsi dei TiLo a Como si perderanno 63 coincidenze locali che però, già oggi, spesso non riescono ad essere rispettate a causa di ritardi dal lato italiano; dall'altra parte, l'ultima fermata a Como assicurerà altre coincidenze più affidabili, come ha detto il direttore di TiLo SA Denis Rossi. 

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
    Comuni e pandemia

    «Una crisi di questo tipo ha richiesto risposte immediate»

    Il Municipio, passata la fase più acuta della pandemia, si è concentrato soprattutto sul salvataggio delle microattività, tanto importanti se si vuole una città viva e piacevole - Cavadini: «Guardiamo anche alla mobilità lenta»

  • 2
  • 3
    treni diretti

    Fermate momò? Le FFS rispondono picche

    Le Ferrovie federali svizzere replicano alla richiesta di Municipi e associazioni: «I treni Intercity a lunga percorrenza non faranno fermate supplementari né a Chiasso né a Mendrisio»

  • 4
  • 5
    Post lockdown

    Chiasso, città ritrovata: «C’era bisogno di centro»

    Riflessione con il sindaco Bruno Arrigoni su cosa abbiano significato la pandemia e le sue conseguenze per la cittadina di confine: «Abbiamo capito l’esigenza di stare insieme e abbiamo promosso interventi in questo senso. La risposta è stata molto positiva, quasi sorprendentemente»

  • 1