I chirurghi e gli infermieri dei sentieri momò

Maltempo

A 20 giorni di distanza il 60% della rete di sentieri del Mendrisiotto è ancora inagibile - Abbiamo seguito la squadra al lavoro per mettere in sicurezza i percorsi e liberarli dagli alberi caduti - Molto è stato fatto ma ci vorrà del tempo - LE FOTO

I chirurghi e gli infermieri dei sentieri momò
©CdT/Chiara Zocchetti

I chirurghi e gli infermieri dei sentieri momò

©CdT/Chiara Zocchetti

I chirurghi e gli infermieri dei sentieri momò

I chirurghi e gli infermieri dei sentieri momò

Quando si cammina nei boschi o si percorre un sentiero di montagna spesso non ci si rende minimamente conto del lavoro che c’è dietro. E spesso non ci si rende neppure conto delle difficoltà (e dei rischi) che chi si occupa della manutenzione di quei sentieri deve affrontare. E quest’anno la situazione è ancora più complicata. Il Mendrisiotto, il 2 ottobre, è stato colpito da quella che alcuni definiscono «la tempesta del decennio». Non tanto per la forza dei venti, ma per la direzione in cui soffiavano. In poche ore un numero incredibile - non ancora quantificato - di piante è caduto. «Ricordo che la mattina sono intervenuto - ci spiega Federico Cattaneo, responsabile delle infrastrutture e dei sentieri presso l’Organizzazione turistica del Mendrisiotto e Basso Ceresio - e in questo punto...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 John Robbiani
Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
  • 1