I conti tornano anche grazie ai frontalieri

Per Stabio e Morbio in crescita le entrate da imposte alla fonte

I conti tornano anche grazie ai frontalieri

I conti tornano anche grazie ai frontalieri

STABIO/MORBIO - Si riflette nei dati contabili dei centri della regione la crescita non solo numerica, ma anche retributiva dei lavoratori frontalieri. Oltre alle ricadute negative legate al traffico veicolare e all'inquinamento atmosferico, la massiccia presenza di manodopera italiana porta dunque dei benefici alle casse dei Comuni. Ne sono ulteriore testimonianza i Preventivi 2019 pubblicati nella corrente settimana dai Municipi di Stabio e Morbio Inferiore. Nella prima località, per l'anno prossimo è stimato un incremento sostanzioso delle entrate riconducibili all'imposizione alla fonte e dei dimoranti, situate a quota 5,5 milioni di franchi (+ 1,2 milioni rispetto al Preventivo 2018). Non sottace il peso di questi introiti l'Esecutivo guidato da Simone Castelletti, che nel messaggio accompagnante la finanziaria 2019 scrive che «dal 2013 al 2017 (ultimo anno accertato) abbiamo assistito ad un incremento dell'84% dell'apporto d'imposta alla fonte". Non sorprende che Stabio, come svelato da questo giornale il 12 settembre scorso, detenga il primato di permessi G su scala distrettuale. Stando alle più recenti statistiche, in effetti, nella località di confine il 64,6% dei posti di lavoro è occupato da frontalieri.

È improntato all'ottimismo anche il Preventivo 2019 di Morbio Inferiore, "malgrado – scrive l'Esecutivo capeggiato dalla sindaca Claudia Canova – il previsto aumento del debito pubblico derivante dall'importante investimento per la nuova sede di scuola dell'infanzia". Più contenuta, rispetto a Stabio, l'ascesa degli incassi derivanti dall'imposizione alla fonte, che passano dai 900 mila franchi stimati per l'anno in corso al milione di franchi del prossimo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
    Post pandemia

    La strategia di Chiasso per la ripartenza

    Chiesto un credito quadro di oltre 2 milioni per contrastare gli effetti negativi del coronavirus e sostenere popolazione ed economia – Tra rilancio digitale e sostegno alle aziende,
    molte le ricette proposte, tra cui una serie di interventi a titolo di investimento per 1,35 milioni di franchi

  • 2
    mendirisio

    Riduzioni degli orari all’OBV, «solo un disguido»

    La direzione dell’EOC reagisce all’interpellanza di Augustoni, Fonio e Pagani spiegando che si è trattato di «un’inesatta comunicazione interna» e che gli orari del pronto soccorso pediatrico non diminuiranno

  • 3
    Sanità

    La maternità resta all’OBV: «Tiriamo un sospiro di sollievo»

    Raffaele De Rosa ha fugato i dubbi sulla ventilata chiusura dei reparti di ostetricia e neonatologia, temporaneamente trasferiti a Lugano nell’ambito della lotta alla COVID-19 - Soddisfatte le formazioni politiche – Matteo Muschietti: «Non abbassiamo la guardia»

  • 4
    Attrazioni

    Non solo sport nel futuro di Seseglio

    La modifica di Piano regolatore proposta dal Comune di Chiasso apre le porte alla creazione di un centro multifunzionale che potrà ospitare anche contenuti ricreativi e turistici - Per il Municipio «la struttura polivalente andrà a coprire una lacuna nell’offerta regionale

  • 5
  • 1