«Il mio mestiere: detective»

Chiasso

Joel Roganti ha un lavoro che in molti sognano: è titolare di una società investigativa - Lo abbiamo subissato di domande

 «Il mio mestiere: detective»
©SHUTTERSTOCK

«Il mio mestiere: detective»

©SHUTTERSTOCK

Il sospetto, malsano carburante di un’infinita serie di giornate. Intimità immaginate. E la fede al dito, ormai un accessorio saltuario. Difficile, quando si pensa ai casi di un investigatore privato, sollevare la spessa coltre di stereotipi rapidamente a portata di mano. Difficile, ma più che mai necessario. Almeno nel caso di Joel Roganti, per cui le infedeltà coniugali – o presunte tali – non rappresentano che una parte dell’ampio ventaglio di richieste con cui viene confrontato. E nemmeno la più importante.

«Seleziono sempre i casi di infedeltà di coppia e, in linea generale, preferisco non trattarli», racconta il titolare della Minerva Investigazioni, fondata a Chiasso nel 2016. Il motivo? Alla loro origine c’è sovente un altro tipo di problema, che nessun detective potrà mai risolvere....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1

    Oltre la ramina a Stabio per sfuggire alle persecuzioni

    Frontiere

    Una donna ebrea milanese, accompagnata dal marito, è tornata a Stabio, nel punto dove nel 1943 attraversò il confine e in modo rocambolesco raggiunse la salvezza – Bruna Cases: «Un momento di grande commozione, sappiamo di essere stati molto fortunati»

  • 2

    La Disneyland momò che non volle nessuno

    Tuffo nel passato

    Sono trascorsi 50 anni da quando fu presentato il progetto per realizzare un enorme parco divertimenti tra Novazzano e Coldrerio – Avrebbe dovuto chiamarsi Pisulino City e ospitare decine di attrazioni – L’iniziativa provocò una sollevazione popolare

  • 3
  • 4
  • 5

    La villa sotto i ferri con una vista mozzafiato

    Brusino

    Visita nel cantiere di Villa Patria che si appresta a diventare un punto di riferimento turistico con esercizio pubblico, bed and breakfast e parco sul lago - Il panorama di cui si gode dalla proprietà sarà una sua peculiarità e sarà valorizzato dal restauro dei balconi

  • 1
  • 1