Il Monte San Giorgio sarà la mecca degli amanti della mountain bike

In sella

A metà marzo sarà svelato il progetto del secondo percorso dedicato ai rampichini con partenza e arrivo a Capolago

Il Monte San Giorgio sarà la mecca degli amanti della mountain bike
Arriva la bella stagione, spazio ai rampichini. ©cdt/archivio

Il Monte San Giorgio sarà la mecca degli amanti della mountain bike

Arriva la bella stagione, spazio ai rampichini. ©cdt/archivio

Gli appassionati delle escursioni in rampichino sono sempre più numerosi alle nostre latitudini, invogliati forse a inforcare la mountain bike anche a causa delle restrizioni pandemiche che impediscono altre attività all’aria aperta. Molti sono sempre alla ricerca di nuovi e stuzzicanti itinerari.

Per loro c’è una buona notizia. All’orizzonte si profila una serie di tracciati sulle falde del Monte San Giorgio.

Pista circolare

Prossimamente sarà realizzato un lungo percorso circolare con partenza e arrivo a Capolago, il primo di una serie.

Il progetto sarà in pubblicazione a Riva San Vitale, Brusino Arsizio e Mendrisio (per Meride e Tremona) dal 15 al 29 marzo. Ma già sul Foglio ufficiale dell’altro ieri figurava un avviso di domanda di costruzione.

Questo perché il percorso per rampichini toccherà terreni di un numero importante di proprietari difficilmente contattabili uno per uno. Per la precisione saranno interessati dal percorso 24 fondi a Riva San Vitale, 55 a Brusino Arsizio, 92 a Meride e 11 a Tremona.

L’avviso sul Foglio ufficiale rappresenta quindi una sorta di preannuncio della domanda.

Mendrisiotto Turismo

Promotore dell’iniziativa è Mendrisiotto Turismo, in collaborazione con i Comuni e con il Cantone.

La direttrice dell’ente turistico Nadia Fontana Lupi è entusiasta del progetto «perché sarà il secondo tracciato ufficiale per rampichini del distretto dopo quello sulla piana del Laveggio».

Sarà un percorso circolare di una certa lunghezza e di un discreto dislivello visto che toccherà anche, fra gli altri punti in quota, l’alpe di Brusino».

Sentieri da sistemare

La direttrice di Mendrisiotto Turismo ci spiega inoltre che si tratterà di un anello espressamente dedicato agli amanti della mountain bike. Si snoderà per lo più su sentieri già tracciati, ma non solo. Non ci dovrebbero quindi essere conflitti con pedoni o altri utenti dei sentieri stessi, ci rassicura Nadia Fontana Lupi. Sì perché a volte, purtroppo, possono nascere incomprensioni fra i vari utilizzatori dei tracciati.

I sentieri ovviamente dovranno essere sistemati a dovere per assicurare il meglio ai frequentatori, soprattutto dal profilo dell’agibilità e della sicurezza.

A fare da capofila di questo progetto dal punto di vista operativo sarà l’Ufficio tecnico di Riva San Vitale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1

    Equilibrio a Chiasso ma c’è chi voleva di più

    Dalle urne

    Municipio fotocopia nella cittadina, con il PLR che piazza i suoi due uscenti davanti a tutti - Chi sperava nel raddoppio è rimasto deluso - Il divario tra Arrigoni e Pantani Tettamanti sembra troppo ampio per immaginare una votazione per il sindaco

  • 2

    Il forte cambia bandiera

    Mendrisio

    Dopo aver strappato il sindacato nel 2018, il PLR si prende anche la maggioranza relativa in Municipio - Per i vincitori ha premiato l’aver puntato, una decina d’anni or sono, sul rinnovamento dei candidati - Il PPD ammette la sconfitta: «È arrivato il momento di ricominciare da zero, con una squadra di giovani»

  • 3
  • 4
  • 5

    Via Vela chiusa per 7 mesi: il ponte ora va risanato

    Mendrisio

    Inizieranno alla fine di aprile i lavori al manufatto sopra via Zorzi - La struttura è in stato di degrado anche se non sussistono per il momento particolari problemi di sicurezza - Non sono escluse difficoltà per il transito dei veicoli in un comparto parecchio trafficato

  • 1
  • 1