Chiasso

Il Municipio salva villa Camponovo

Negata la licenza al progetto che prevede la demolizione dello stabile

Il Municipio salva villa Camponovo
(Foto Zocchetti)

Il Municipio salva villa Camponovo

(Foto Zocchetti)

CHIASSO - La notizia del suo possibile abbattimento quest’inverno aveva sollevato un polverone. Villa Camponovo, lo storico edificio in stile liberty ubicato in via Dante Alighieri 12 a Chiasso è infatti molto cara alla popolazione della cittadina di confine, e non solo. La pubblicazione di una domanda di costruzione preliminare che preannunciava la sua demolizione per far spazio a una palazzina con una ventina di appartamenti (vedi CdT del 28 gennaio) aveva quindi preoccupato molte persone, e ispirato atti politici sia a livello comunale, sia a livello cantonale.

Chi non aveva visto di buon occhio il piano edilizio ora può tuttavia tirare un sospiro di sollievo. Il Municipio di Chiasso nel corso della sua ultima seduta ha infatti negato la licenza edilizia preliminare al progetto. E questo malgrado il Cantone nelle scorse settimane abbia preavvisato favorevolmente il disegno. «Abbiamo preso questa decisione - spiega la capodicastero Territorio Sonia Colombo-Regazzoni - perché il progetto si contrappone agli obiettivi di salvaguardia che abbiamo per questo e altri edifici storici chiassesi». In effetti il Comune è da tempo al lavoro per proteggere in blocco gli stabili degni di tutela presenti a Chiasso, per farlo sta elaborando una variante di Piano regolatore. «L’elaborazione della modifica pianificatoria è in corso ma ci vorrà tempo per ultimarla. Anche perché la variante dovrà essere approvata dal Consiglio comunale. Come Municipio abbiamo già individuato gli edifici che per noi sono degni di essere protetteti e tutelati, l’elenco è stato da poco trasmesso al Cantone che ora dovrà analizzarlo e trasmetterci le sue considerazioni».

Alla base della scelta dell’Esecutivo chiassese vi è anche un’altra considerazione. «Sono consapevole che è una cosa che si dice spesso, però corrisponde alla realtà: gli edifici sfitti a Chiasso sono davvero molti. Questo ci motiva ancora di più a tutelare Villa Camponovo, che potrebbe fare spazio ad altri appartamenti».

Il preavviso cantonale

Il Cantone nelle scorse settimane ha preavvisato favorevolmente il progetto edilizio. Una decisione che comunque era nell’aria, alla luce di quanto scritto dal Governo nella risposta a un’interrogazione firmata da Giorgio Fonio e Fiorenzo Dadò (PPD). Nel testo il Consiglio di Stato, seppur definendo di valore l’edificio, aveva spiegato che lo stesso non risulta protetto quale bene culturale di interesse cantonale. La costruzione in stile liberty è però «degna di essere valutata per una protezione locale», aveva aggiunto (vedi CdT del 13 aprile).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
  • 2
    Valle di Muggio

    Ecco come la tassa sul sacco ha reso Breggia virtuosa

    Dall’introduzione del sacco ufficiale, in sei mesi, i rifiuti solidi urbani raccolti sono calati di circa il 20%. Il sindaco: «Con il tempo gli abusi sono quasi spariti, ora la popolazione è a suo agio con le novità»

  • 3
  • 4
    Mendrisiotto

    Laveggio: il parco si completa come un puzzle

    È un momento cruciale per il progetto che mira alla realizzazione di un parco ubrano tra Riva e Stabio - «Sarebbe bello se i Comuni coinvolti si coordinassero di più»

  • 5
    Progetto

    Una ferita nel nucleo di Stabio

    I lavori per il previsto complesso immobiliare da 50 milioni di franchi nell’area ex Rapelli non sono ancora partiti - La vicenda si è trasformata in un contenzioso su due fronti tra Municipio e promotori del piano edilizio

  • 1