Il Nebiopoli attende, ma è «pronto a fermarsi»

Pandemia

Il comitato del carnevale di Chiasso aspetta le indicazioni dell’autorità cantonale: «Osserviamo l’evoluzione della situazione con attenzione»

 Il Nebiopoli attende, ma è «pronto a fermarsi»
© CdT/ Chiara Zocchetti

Il Nebiopoli attende, ma è «pronto a fermarsi»

© CdT/ Chiara Zocchetti

Il Rabadan si ferma, il Nebiopoli attende. Lo comunica il Comitato Centrale Carnevale Nebiopoli fa sapere in una nota: «A seguito della crescente pressione sulla nostra organizzazione specifichiamo che abbiamo preso atto del peggioramento della situazione pandemica che comunque il nostro Comitato Direttivo sta valutando assieme alle autorità cantonali e comunali. Ieri sera l’ultimo incontro in presenza della Polizia cantonale, Polizia comunale di Chiasso, Centro Soccorso Cantonale Pompieri Mendrisiotto, Servizio Autoambulanza del Mendrisiotto. Il contatto è costante con questi enti, con il Municipio di Chiasso e con il Gruppo Grandi Eventi del Cantone (Filippini Luca). Riteniamo che in questo momento valga la pena attendere le indicazioni dell’autorità cantonale. Il Consiglio di Stato ed il Gruppo Grandi Eventi ci hanno promesso una comunicazione nel corso della giornata di domani, a seguito di cui potremo fare dei ragionamenti più precisi. Nebiopoli non sottovaluta la situazione, anzi, sta osservando l’evoluzione con attenzione. Spegnere il motore organizzativo in questo momento vorrebbe dire non avere la forza di riaccenderlo, quindi le valutazioni sono in corso e potremo rilasciare dichiarazioni mirate tra venerdì e lunedì. I contratti firmati fino ad oggi ci permettono, dal lato finanziario, di dire stop fino al 31.01.2022 senza incombere in penalità. Fino agli ultimi colloqui avuti con le autorità la scorsa settimana si era tutti molto più possibilisti, intravvedendo nel certificato COVID un ottimo strumento per la gestione di grandi eventi. Vogliamo ora capire se non è più così. Abbiamo sempre detto di essere pronti a fermarci in qualsiasi momento. Non nascondiamo che l’idea di guadagnare qualche mese ci era già balenata in testa, strizziamo quindi l’occhio alla notizia apparsa sulla stampa in relazione alla comunicazione di Rabadan».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1

    Arzo segnò la vita di Segre, la memoria permetterà di non dimenticare

    Iniziativa

    Un gruppo di consiglieri comunali chiede di conferire la cittadinanza onoraria a Liliana Segre, respinta nel 1943 al confine del quartiere mendrisiense e di dedicare uno spazio pubblico ai tentativi di trovare rifugio in Ticino che segnarono in modo indelebile la storia del Mendrisiotto

  • 2

    Tiratori armati di pazienza: lavori allo stand in ritardo

    Morbio Superiore

    Il rinnovo del poligono della Rovagina avrebbe dovuto iniziare in questi giorni - Un’autorizzazione federale si è però fatta attendere diversi mesi e il cantiere è slittato di almeno un anno - A breve però sarà staccata la licenza edilizia e si potrà procedere con le richieste di credito ai Legislativi

  • 3

    Il mulino può ripartire, c’è la licenza edilizia

    Maroggia

    L’Esecutivo ha rilasciato martedì sera l’autorizzazione per la ricostruzione dell’edificio distrutto dalle fiamme nel novembre del 2020 – Il titolare Alessandro Fontana: «Adesso andiamo avanti a tutto gas» – L’obiettivo, fra un anno, è quello di collaudare l’impianto

  • 4

    Tour de Suisse: si dovrà sudare sul circuito momò

    Ciclismo

    La tappa del 16 giugno del Tour de Suisse sarà interamente ticinese con arrivo a Novazzano - I corridori percorreranno tre volte un anello comprendente l’Acqua fresca, la salita di Pedrinate e quella della Torraccia - Gli organizzatori: «Tracciato impegnativo con ascese fino al 16%»

  • 5

    Oltre la ramina a Stabio per sfuggire alle persecuzioni

    Frontiere

    Una donna ebrea milanese, accompagnata dal marito, è tornata a Stabio, nel punto dove nel 1943 attraversò il confine e in modo rocambolesco raggiunse la salvezza – Bruna Cases: «Un momento di grande commozione, sappiamo di essere stati molto fortunati»

  • 1
  • 1