Il Premio Spitzer ai «Muri di coraggio» delle Medie di Chiasso

Concorso

Il progetto firmato dalle scuole chiassesi è stato scelto tra lavori provenienti da tutto il Ticino - Gli alunni della cittadina si sono concentrati su temi come la speranza, la resistenza civile e il futuro

Il Premio Spitzer ai «Muri di coraggio» delle Medie di Chiasso

Il Premio Spitzer ai «Muri di coraggio» delle Medie di Chiasso

Il Premio Spitzer ai «Muri di coraggio» delle Medie di Chiasso

Il Premio Spitzer ai «Muri di coraggio» delle Medie di Chiasso

Il Premio Spitzer ai «Muri di coraggio» delle Medie di Chiasso

Il Premio Spitzer ai «Muri di coraggio» delle Medie di Chiasso

Il Premio Spitzer ai «Muri di coraggio» delle Medie di Chiasso

Il Premio Spitzer ai «Muri di coraggio» delle Medie di Chiasso

CHIASSO - «Muri di coraggio. La resistenza e il coraggio civile dal Novecento ad oggi». È questo il titolo del progetto vincitore del Premio Spitzer 2019. A realizzarlo sono stati allievi e docenti delle Medie di Chiasso. «Il progetto ha il pregio di fondarsi su un concetto chiaro (’’i muri concreti e i muri mentali’’) che fa da chiave di lettura al tema della resistenza e del coraggio civile», si legge nella nota della Fondazione Spitzer - che prende il nome da Federica Spitzer, una donna sopravvissuta all’Olocausto - con cui si annuncia il nome del vincitore del premio per il 2019. «Nel progetto premiato la forma della memoria non è focalizzata sul passato ma sul futuro, nella speranza di un mondo in cui resistenza e coraggio continuino a sussistere, tutto ciò in piena sintonia con lo spirito del Premio Federica Spitzer». Al concorso hanno partecipato scuole medie di tutto il cantone. Una menzione speciale è stata inoltre assegnata al progetto «Incontriamo l’altro 2019» della Scuola media di Gravesano. I vincitori sono stati svelati alla vigilia della Giornata della memoria, in programma domenica 27 gennaio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1

    La strategia di Chiasso per la ripartenza

    Post pandemia

    Chiesto un credito quadro di oltre 2 milioni per contrastare gli effetti negativi del coronavirus e sostenere popolazione ed economia – Tra rilancio digitale e sostegno alle aziende,
    molte le ricette proposte, tra cui una serie di interventi a titolo di investimento per 1,35 milioni di franchi

  • 2

    Riduzioni degli orari all’OBV, «solo un disguido»

    mendirisio

    La direzione dell’EOC reagisce all’interpellanza di Augustoni, Fonio e Pagani spiegando che si è trattato di «un’inesatta comunicazione interna» e che gli orari del pronto soccorso pediatrico non diminuiranno

  • 3

    La maternità resta all’OBV: «Tiriamo un sospiro di sollievo»

    Sanità

    Raffaele De Rosa ha fugato i dubbi sulla ventilata chiusura dei reparti di ostetricia e neonatologia, temporaneamente trasferiti a Lugano nell’ambito della lotta alla COVID-19 - Soddisfatte le formazioni politiche – Matteo Muschietti: «Non abbassiamo la guardia»

  • 4

    Non solo sport nel futuro di Seseglio

    Attrazioni

    La modifica di Piano regolatore proposta dal Comune di Chiasso apre le porte alla creazione di un centro multifunzionale che potrà ospitare anche contenuti ricreativi e turistici - Per il Municipio «la struttura polivalente andrà a coprire una lacuna nell’offerta regionale

  • 5
  • 1
  • 1