Lavoro, meno industria e più servizi

Cresce il numero di impieghi nei servizi, a fronte di un calo nel settore secondario - I comuni di Castel S. Pietro e Stabio in controtendenza

Lavoro, meno industria e più servizi
Il settore terziario cresce a discapito del secondario

Lavoro, meno industria e più servizi

Il settore terziario cresce a discapito del secondario

MENDRISIO - Offre diversi spunti di interesse la più recente fotografia sul mondo del lavoro scattata dall'Ufficio federale di statistica. Prendendo in considerazione i principali comuni momò – che oltre ad ospitare il maggior numero di imprese e servizi, offrono singolarmente, tra settore primario, secondario e terziario, più di mille posti di lavoro – si delinea il rafforzamento di alcune tendenze in atto da qualche tempo. Da rimarcare l'indebolimento della vocazione industriale del distretto, bilanciato dal rafforzamento del settore dei servizi. È dovuto interamente alla crescita di quest'ultimo l'aumento dei posti di lavoro registrati nei sette centri considerati, saliti dai 41.153 del 2015 ai 42.164 di due anni fa. Nel secondario, per contro, è proseguita, seppur a ritmo lento, l'erosione di impieghi, scesi a quota 14.058 (–86).

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
    Traffico

    Meno auto sulle strade con il progetto MoMoSan

    Il piano di mobilità aziendale per il settore sociosanitario di Mendrisio entra nella sua fase operativa - A circa 1.800 persone saranno proposte alternative all’auto privata

  • 2
    Calcio giovanile

    Tre giocatori sospesi e un genitore diffidato

    Avrà conseguenze la rissa avvenuta a Coldrerio a margine del match con il Rapid - I due club sono stati multati e alcuni atleti squalificati, uno addirittura per sei giornate - La Federazione ha poi deciso di bandire dai campi, fino a luglio del 2020, il padre di uno di loro

  • 3
  • 4
  • 5
    Mendrisio

    La polizia ha un problema, «ma evitiamo allarmismi»

    Una decina le inchieste amministrative, un licenziamento e presunti espisodi di nonnismo tra gli agenti - PPD e Lega di Mendrisio si dicono preoccupati - Il capodicastero Maffi: «Ma i cittadini possono stare tranquilli

  • 1