Le buche nelle strade saranno un ricordo

Monte Generoso

Iniziano oggi i lavori di sottostruttura delle AIM, cui seguirà il rifacimento della pavimentazione, su 5,5 chilometri di carreggiate nella zona Alpe di Mendrisio-Cassinelli-Dosso dell’Ora-Muggiasca - L’intervento terminerà nel settembre dell’anno prossimo

Le buche nelle strade saranno un ricordo
In alcuni punti il manto stradale è in stato di degrado. © CdT/Archivio

Le buche nelle strade saranno un ricordo

In alcuni punti il manto stradale è in stato di degrado. © CdT/Archivio

Gli appassionati frequentatori delle zone alle pendici del Monte Generoso si saranno accorti dello stato di degrado in cui versano certe strade. Dopo un lungo periodo di gestazione oggi lunedì 3 maggio è previsto l’inizio dei primi lavori di scavo nella zona Alpe di Mendrisio-Cassinelli-Dosso dell’Ora-Muggiasca. L’annuncio viene dalle Aziende industriali di Mendrisio (AIM) perché gli interventi iniziali concernono scavi per la sostituzione della condotta di distribuzione dell’acqua potabile e per la realizzazione della nuova sottostruttura elettrica. L’operazione andrà di pari passo con la ripavimentazione del manto.

Castel San Pietro capofila

Come ci spiega il segretario comunale di Castel San Pietro Lorenzo Fontana il rifacimento del fondo stradale viene gestito da Castel San Pietro su mandato dei tre Comuni interessati: Mendrisio, Breggia e appunto Castel San Pietro. I tratti di strada toccati dal progetto, circa 5,5 chilometri, si trovano infatti sul territorio di questi Comuni.

«Il programma dei lavori - continua Fontana - è stato concertato fra l’Ufficio tecnico di Castel San Pietro, le AIM, la Direzione lavori (Studio Fabio Bianchi Balerna) e il Centro di manutenzione delle strade cantonali di Mendrisio. Ci si è pure coordinati con il cantiere di ammodernamento della linea ferroviaria del Monte Generoso, per evitare transiti eccessivi sulla strada».

La stessa strada che sale al Monte Generoso, in parte di proprietà del Cantone e in parte del Comune di Mendrisio, sarà consolidata in alcuni punti per permettere i trasporti di cantiere che in ogni caso - precisa il segretario comunale - avverranno con mezzi adatti: camion a due assi con peso massimo di 18 tonnellate.

Ricordiamo che per il rifacimento dei manti stradali è previsto un costo di quasi 1,6 milioni di franchi. Un milione sarà coperto dal Cantone, 200.00 franchi da Castel San Pietro e Breggia, 100.000 franchi da Mendrisio.

La prima fase

Come accennato i lavori inizieranno proprio con lo scavo per la posa delle sottostrutture delle AIM dal bivio dei Cassinelli fino al Dosso dell’Ora. Successivamente inizieranno sul medesimo tratto i lavori per il rifacimento della strada forestaleagricola. Indicativamente, ci dice il nostro interlocutore, secondo il cronoprogramma questa fase inizierà il 23 agosto prossimo. Ma l’avanzamento del cantiere potrebbe anche subire delle modifiche a dipendenza delle condizioni meteorologiche.

Nel contempo le AIM si saranno spostate alla Muggiasca e rifaranno le sottostrutture dal 12 luglio al 17 settembre lungo quel tratto di strada che risale verso i Cassinelli. In un secondo tempo anche lì si procederà alla sistemazione della strada (sottofondo e asfalto) dal 20 settembre al 29 ottobre.

La pausa invernale

I mesi invernali costringeranno i responsabili a uno stop dei lavori, un’occasione per la Ferrovia del Monte Generoso (FMG) per concludere i lavori di rifacimento della linea ferroviaria (dal 2 novembre al 25 marzo). Nel 2022 si prevede dal 28 marzo la ripresa delle opere di sottostruttura delle AIM dalla Cascina D’Armirone fino al bivio Cassinelli e in un tratto in zona Peonia, a seguire poi le opere di pavimentazione entro fine di settembre.

Traffico garantito

«Durante i i lavori il traffico veicolare e l’accesso alle proprietà confinanti sarà di principio sempre garantito - spiegano i responsabili delle AIM - ad eccezione delle fasi che si svolgeranno lungo la strada per Muggiasca dove il transito sarà possibile soltanto il mattino, prima dell’inizio dei lavori, e la sera al termine degli stessi».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
  • 2

    Si cerca Jona Moutinho Moreira

    avviso di ricerca

    Il giovane è scomparso dal suo domicilio a Morbio Inferiore - La polizia invita chi lo avesse visto a contattare la centrale

  • 3

    Con gli occhi verso il cielo ma da un monte diverso

    Osservazione

    L’idea di trovare un luogo alternativo per scrutare il cielo dal Generoso dopo il trasferimento del telescopio della vetta nel canton Berna sembra sfumata - Ma la regione non dovrà dire addio all’attività: grazie a un progetto che coinvolge un altro monte

  • 4

    Una guida per viaggiare anche nel tempo

    Territorio

    I cinque musei d’Arte del Mendrisiotto lanciano un’audioguida per riscoprire la regione e le sue particolarità anche storiche e paesaggistiche - Una sorta di passeggiata (virtuale o fisica) tra le strutture di un distretto luogo d’origine di molti personaggi di spicco

  • 5

    La storia controcorrente del negozietto che riapre

    Castel San Pietro

    Il negozietto in centro paese ha cessato l’attività dall’oggi al domani e la popolazione lo ha scoperto da un cartello affisso in vetrina - Le difficoltà economiche però erano note e il Municipio si sta già attivando per riaprire la Cooperativa - La sindaca: «Inimmaginabile restare senza»

  • 1
  • 1