Le Officine verso nuovi mercati: FFS Cargo investe 15 milioni

Chiasso

Raggiante il sindaco Bruno Arrigoni: «Si sfruttano le notevoli risorse e si mantengono i posti di lavoro»

 Le Officine verso nuovi mercati: FFS Cargo investe 15 milioni
Lo stabile di manutenzione verrà ricostruito. ©cdt/gabriele putzu

Le Officine verso nuovi mercati: FFS Cargo investe 15 milioni

Lo stabile di manutenzione verrà ricostruito. ©cdt/gabriele putzu

 Le Officine verso nuovi mercati: FFS Cargo investe 15 milioni

Le Officine verso nuovi mercati: FFS Cargo investe 15 milioni

Il potenziale delle nostre Officine è notevole. Come Municipio vediamo molto favorevolmente il progetto delle Ferrovie federali svizzere (FFS), anche perché assicura il mantenimento dei posti di lavoro, con la possibilità in futuro di aumentarli di qualche unità». È molto soddisfatto il sindaco di Chiasso Bruno Arrigoni dopo l’incontro di ieri con le FFS che hanno illustrato i piani per lo sviluppo dello scalo chiassese.

Nel corso dei prossimi anni le Officine di FFS Cargo cambieranno pelle. Se nel 2020 si è concluso il risanamento del tetto dell’officina locomotive, entro il 2023 è invece prevista la ricostruzione completa dello stabile di manutenzione e l’installazione di un tornio in fossa. L’investimento complessivo ammonta a 15 milioni di franchi.

L’obiettivo è di aumentare la produttività e l’efficienza delle Officine di manutenzione di FFS Cargo. L’azienda occupa infatti 25 collaboratori nell’area, attivi soprattutto nella manutenzione di locomotive cargo e di carri merci.

Più attrattiva

L’attuale capannone per la manutenzione dei carri merci ha circa 60 anni: per mantenere alta la produttività è dunque necessario – spiega FFS Cargo – costruire un nuovo edificio al posto di quello esistente. Il nuovo capannone disporrà di un quarto binario aggiuntivo, sul quale sarà poi installato il tornio.

Grazie al tornio «l’Officina di Chiasso potrà diventare ancora più attrattiva anche per il mercato estero, in particolar modo quello del Nord Italia. Sull’asse nord-sud, infatti, le uniche officine che dispongono di un tornio simile si trovano nella Svizzera interna o nel Meridione d’Italia. Con queste modifiche alla gamma dei servizi offerti, sarà inoltre possibile instaurare sinergie con le attività ai carri merci attualmente svolte alle Officine di Bellinzona».

I lavori inizieranno nel 2022 e si concluderanno entro il 2023 con la messa in servizio del tornio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1

    «Aggrediti dal branco»

    Mendrisio

    Sette feriti, fra cui sei poliziotti, negli scontri dell’altra notte fra le forze dell’ordine e una ventina di giovani nel parco di Villa Argentina – Due persone in manette – Samuel Maffi: «Inquietano le modalità brutali dell’assalto ai nostri agenti»

  • 2
  • 3

    Intervengono per schiamazzi, agenti presi a sassate

    Mendrisiotto

    Una ventina di giovani che si trovavano presso Villa Argentina hanno aggredito gli agenti intervenuti sul posto - È stata aperta un’inchiesta: un 29.enne svizzero e un 26.enne francese sono stati arrestati

  • 4

    L’ultima possibilità della piscina al liceo

    Mendrisio

    I lavori che rivoluzioneranno il centro studi sono ormai imminenti, chi spera di poter inserire nel progetto una vasca coperta non si dà però per vinto e gioca l’ultima metaforica carta: uno studio per capire se il piano è finanziariamente sostenibile per la regione, anche senza l’aiuto del Cantone

  • 5

    Nuova casa (in costruzione) per i bus di Autopostale

    Mendrisio

    L’azienda di trasporti pubblici ha lasciato il suo storico deposito in via Flora Ruchat-Roncati (ex via Catenazzi) - Ora la sede è a poche centinaia di metri, in un edificio ancora in edificazione, ma il cantiere non ha impedito il trasloco

  • 1
  • 1