Mamma, papà e nonno condannati

SENTENZA

Inflitti otto anni di carcere alla donna accusata di tentato omicidio e pene tra i tre anni e i sedici mesi per gli altri due membri della famiglia

Mamma, papà e nonno condannati
fotogonnella

Mamma, papà e nonno condannati

fotogonnella

LUGANO - Alla mamma di Chiasso, a processo in questi giorni, è stato riconosciuto il reato di tentato omicidio intenzionale in cinque casi: uno contro il marito, uno contro il figlio più piccolo che ai tempi aveva un anno e più volte ai danni del figlio più grande. Malgrado le sia stata riconosciuta la scemata imputabilità a causa del leggero deficit cognitivo, la donna, di nazionalità italiana, è stata condannata a otto anni di carcere accompagnati da una terapia ambulatoriale e all’espulsione dalla Svizzera per 10 anni.

Condannato anche il marito per non aver soccorso i piccoli pur avendo largamente documentato i pugni e i calci, oltre ad aver assistito per anni ai maltrattamenti. Lo ha fatto unicamente per poter ricattare la moglie che lo voleva lasciare per l’amante, ha constatato la Corte. Non li ha protetti ma ha assecondato il clima di violenza creando valori distorti. La sua condanna è di tre anni di cui uno e mezzo da espiare in carcere e il resto sospeso per un periodo di quattro anni. Espulso per sette anni il marito.

Malgrado la mancata presenza in aula, non è sfuggito alla condanna neppure il nonno dei bambini, colpevole di violazione del dovere di assistenza o educazione. La sentenza per lui è di condanna a sedici mesi di cui sei da espiare in carcere e il resto sospeso con la condizionale per quattro anni, oltre all’espulsione per 5 anni. L’uomo era a conoscenza delle dinamiche tra le mura di casa ma ha anteposto l’immagine della famiglia al bene dei nipoti. “È stato codardo fino in fondo - ha detto il presidente della Corte Mauro Ermani - dopo aver gettato tutta la colpa sulla nuora, e indirettamente sul figlio, ha via via smussato le proprie posizioni prima di andarsene senza lasciare tracce”.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
  • 2

    Stiamo perdendo la lotta contro il coleottero giapponese

    Sviluppi

    L’insetto invasivo che preoccupa viticoltori e agricoltori sta mettendo radici nel Mendrisiotto e si affaccia sul Luganese - Per contrastarlo si proveranno trattamenti sperimentali con funghi, e i cani potrebbero dare una mano

  • 3
  • 4

    Migranti problematici a Chiasso: due promesse e una lettera

    Disordini

    La Segreteria di Stato della migrazione ha risposto alle richieste del Municipio in merito ai richiedenti l’asilo che disturbano la quiete pubblica - Garantiti più controlli e segnalazioni alla polizia per i profughi che trascorrono la notte all’aperto - Ma partirà un’altra missiva

  • 5

    Binari troppo vicini alla sorgente, Municipio contro le FFS

    Coldrerio

    L’Esecutivo si è opposto al progetto che mira al rifacimento della via ferrata nella zona della Valle della Motta, la stessa della sorgente comunale - Le parti sono alla ricerca di un compromesso, ma l’ente locale pone delle condizioni

  • 1
  • 1