Mendrisio e Stabio pensano ai piccoli animali

AMBIENTE

I due Comuni si sono rivolti all’USTRA e all’UFT per ripristinare e riparare le reti esistenti e allestire un progetto per la realizzazione di corridoi faunistici sulla superstrada A394

Mendrisio e Stabio pensano ai piccoli animali
© Rescue Media (archivio)

Mendrisio e Stabio pensano ai piccoli animali

© Rescue Media (archivio)

Una crescente letalità della piccola fauna nell’attraversamento della superstrada A394 in territorio di Mendrisio, Genestrerio e Stabio. È questo ad aver spinto i Municipi di Mendrisio e Stabio a chiedere all’Ufficio federale delle strade (USTRA) e all’Ufficio federale dei trasporti (UFT) di ripristinare e riparare le reti esistenti ai lati della superstrada, coe pure di allestire un concetto che possa permettere alla piccola fauna di meglio individuare un sottopasso già esistente e, ancora, di allestire un progetto per la realizzazione di corridoi faunistici.

La superstrada e la linea ferroviaria FMV dividono la zona agricola da una zona boschiva e umida dove è presente il riale Laveggio. «Questi ostacoli infrastrutturali non permettono agli animali di spostarsi per procurarsi cibo, trovare riparo, colonizzare nuovi territori e riposarsi - si legge in una nota -. La recinzione, in particolare quella più bassa, è rotta in diversi punti e permette quindi alla piccola fauna di attraversare la superstrada. La realizzazione della nuova linea ferroviaria FMV ha oltretutto peggiorato una situazione precaria già esistente». Ecco quindi che i due Esecutivi hanno deciso di rivolgersi direttamente a Berna.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1

    Il destino degli squali a Mendrisio

    Eventi

    Al cinema Multisala Teatro domani verrà presentato «Fin» di Eli Roth – Ne abbiamo parlato con il CEO di Sea Shepherd Alex Cornelissen

  • 2

    Arzo segnò la vita di Segre, la memoria permetterà di non dimenticare

    Iniziativa

    Un gruppo di consiglieri comunali chiede di conferire la cittadinanza onoraria a Liliana Segre, respinta nel 1943 al confine del quartiere mendrisiense e di dedicare uno spazio pubblico ai tentativi di trovare rifugio in Ticino che segnarono in modo indelebile la storia del Mendrisiotto

  • 3

    Tiratori armati di pazienza: lavori allo stand in ritardo

    Morbio Superiore

    Il rinnovo del poligono della Rovagina avrebbe dovuto iniziare in questi giorni - Un’autorizzazione federale si è però fatta attendere diversi mesi e il cantiere è slittato di almeno un anno - A breve però sarà staccata la licenza edilizia e si potrà procedere con le richieste di credito ai Legislativi

  • 4

    Il mulino può ripartire, c’è la licenza edilizia

    Maroggia

    L’Esecutivo ha rilasciato martedì sera l’autorizzazione per la ricostruzione dell’edificio distrutto dalle fiamme nel novembre del 2020 – Il titolare Alessandro Fontana: «Adesso andiamo avanti a tutto gas» – L’obiettivo, fra un anno, è quello di collaudare l’impianto

  • 5

    Tour de Suisse: si dovrà sudare sul circuito momò

    Ciclismo

    La tappa del 16 giugno del Tour de Suisse sarà interamente ticinese con arrivo a Novazzano - I corridori percorreranno tre volte un anello comprendente l’Acqua fresca, la salita di Pedrinate e quella della Torraccia - Gli organizzatori: «Tracciato impegnativo con ascese fino al 16%»

  • 1
  • 1