«Microplastiche? Nessun pericolo»

Acquedotto

Con la realizzazione della stazione di consegna di Coldrerio il progetto regionale vivrà un momento decisivo - Dei test dimostrano che l’acqua del Ceresio sarà di qualità eccellente – Aiuto milionario dalla Confederazione

 «Microplastiche? Nessun pericolo»
Foto Maffi

«Microplastiche? Nessun pericolo»

Foto Maffi

«Nel futuro l’acquedotto che capterà l’acqua dal lago è l’unica soluzione al deficit idrico con cui il Mendrisiotto è confrontato». È questa la premessa del presidente della delegazione consortile dell’Acquedotto regionale del Mendrisiotto (ARM) Marco Romano. L’omonimo disegno che porterà alla realizzazione della captazione a lago e alla messa in rete delle fonti idriche del distretto è quindi fondamentale. Dopo un lungo e non semplice lavoro di convincimento, oggi tutti i Comuni concordano sulla necessità di realizzare l’opera: «Quando mostriamo i dati alle varie amministrazioni comunali, qualsiasi reticenza cade», prosegue Romano.

Microplastiche e nanoplastiche Ma attingere dal lago per rifornire il distretto di oro blu è sicuro? Negli ultimi mesi il tema dell’inquinamento da microplastiche...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
  • 1