Monte Generoso: il calo c'è ma non fa paura

Sono circa 25 mila in meno le persone salite in vetta con il trenino nel 2018. Il direttore Brügger: "Il boom del 2017 è dovuto a una straordinaria combinazione di fattori. Questo è l'anno del consolidamento è ha portato ottimi risultati"

Monte Generoso: il calo c'è ma non fa paura
Il Fiore di pietra inaugurato nell'aprile 2017.

Monte Generoso: il calo c'è ma non fa paura

Il Fiore di pietra inaugurato nell'aprile 2017.

Monte Generoso: il calo c'è ma non fa paura
Lorenz Brügger, direttore della Monte Generoso SA.

Monte Generoso: il calo c'è ma non fa paura

Lorenz Brügger, direttore della Monte Generoso SA.

Monte Generoso: il calo c'è ma non fa paura
Il Fiore di pietra inaugurato nell'aprile 2017.

Monte Generoso: il calo c'è ma non fa paura

Il Fiore di pietra inaugurato nell'aprile 2017.

La Monte Generoso SA sta registrando nel 2018 una riduzione dei visitatori di un quarto rispetto ai risultati ottenuti nel 2017. Un andamento del tutto prevedibile, rassicura il direttore della società Lorenz Brügger, con il quale abbiamo parlato di cifre e strategie future.

Quanti sono stati i passeggeri saliti con il trenino a cremagliera nel corso della stagione 2018 (nei mesi da aprile a ottobre)? Quanti erano invece quelli registrati nel 2017, anno dell'inaugurazione?

«Ad oggi, nel corso del 2018 sono saliti 70 mila passeggeri in vetta al Monte Generoso. Il confronto con l'anno precedente richiede però una valutazione un po' più approfondita. Il 2017 ha rappresentato infatti la stagione della riapertura dopo ben tre anni di chiusura totale e con la grande novità del Fiore di pietra. Questo ha generato ovviamente grande attrattività, curiosità e attenzione da parte di tutti, svizzeri e non solo. Dal canto suo la Ferrovia del Monte Generoso ha creato per l'occasione, molte promozioni, attività e ha distribuito inviti gratuiti. Allo stesso tempo, a tutto ciò si è unita la congiuntura straordinaria di due avvenimenti importantissimi nell'ambito del turismo: il lancio del Ticino Ticket e l'apertura della galleria del San Gottardo. Ne è conseguito un vero e proprio boom, difficile da ripetere! Per questo motivo, se proprio dobbiamo mettere a confronto i due anni è opportuno parlare di circa 98.000 persone del 2017 (da aprile 2017 fino alla chiusura, il 6 gennaio 2018) e di 70.000 visitatori per quest'anno (dalla riapertura in aprile fino alla fine di ottobre). Una cifra comunque importante, quella di quest'anno che, se confrontata con il 2013 (ultimo anno di apertura prima della costruzione del Fiore di pietra), evidenzia ben 25.000 passeggeri in più (quelli saliti in vetta erano infatti stati 47.552). Possiamo, quindi, affermare che anche quest'anno è stato un successo».

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1