Mendrisiotto

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Un uomo armato di taglierino ha colpito poco dopo le 9.30 di stamattina alla pompa già nota in precedenza per colpi simili ed è poi scappato in bicicletta - LE FOTO E IL VIDEO

Nuova rapina al distributore a Novazzano
Foto Rescue Media

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Foto Rescue Media

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

Nuova rapina al distributore a Novazzano

NOVAZZANO - Poco dopo le 9.30 di questa mattina, il distributore di benzina in Via Marcetto a Novazzano è tornato ad essere protagonista di una rapina. Un individuo, armato di taglierino, è infatti entrato nel negozio e ha minacciato la commessa, facendosi consegnare del denaro e dandosi quindi alla fuga in bicicletta in direzione della vicina Italia. A renderlo noto è la polizia cantonale. Non si registrano feriti ma le ricerche del rapinatore, sinora senza esito, sono scattate immediatamente.

Il sindaco Bernasconi: «Il distributore sul confine è un invito a nozze»

Abbiamo interpellato il sindaco di Novazzano, Sergio Bernasconi, sull’efficacia di installare un sistema di videosorveglianza sul territorio, idea rilanciata in seguito alla recente rapina a un portavalori a Monteggio: «Credo che le due cose dovrebbero essere complementari», ci dice. «La chiusura dei valichi riguarda le ore notturne, e questo episodio è capitato durante il giorno». Di conseguenza la videosorveglianza può sicuramente aiutare, anche se, precisa il capo dell’Esecutivo comunale, stando alle sue informazioni i valichi e i distributori sono già dotati di telecamere, «impianti che aiutano a prevenire rispettivamente a ricostruire fatti che succedono, come quello di questa mattina». Bernasconi specifica che chiudere i valichi secondari offre il vantaggio «che le forze dell’ordine, guardie e polizia, possono concentrarsi su altri punti sensibili». «Quel distributore è proprio lì sul confine, è quasi un invito a nozze», afferma. Tanto più che il rapinatore è scappato in bicicletta: «Raggiungere la frontiera o l’Italia è un gioco da ragazzi».

I connotati dell'autore sono i seguenti:
Uomo, 170/180 cm di altezza, corporatura normale, capelli castani lunghi fino al collo. Il rapinatore indossava un giubbino di pelle scura e dei pantaloncini.

Eventuali testimoni che hanno notato movimenti sospetti nelle vicinanze del distributore di benzina sono pregati di contattare la polizia cantonale allo 0848 25 55 55.

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1