Passeggiare lungo il Faloppia da Chiasso a Novazzano

Territorio

Il disegno che mira alla rinaturazione del fiume di cui ha parlato Bruno Arrigoni nel suo discorso di inizio anno non riguarda la sola cittadina, ma coinvolge tre comuni - L’idea è di rendere fruibili le sponde fino alla dogana Ponte Faloppia

Passeggiare lungo il Faloppia da Chiasso a Novazzano
Una passeggiata e dei gradoni avvicineranno la popolazione all’acqua. © CdT/Gabriele Putzu

Passeggiare lungo il Faloppia da Chiasso a Novazzano

Una passeggiata e dei gradoni avvicineranno la popolazione all’acqua. © CdT/Gabriele Putzu

Passeggiare lungo il Faloppia da Chiasso a Novazzano
Anche gli studenti dell’Accademia in passato hanno immaginato il Faloppia accessibile alla gente.

Passeggiare lungo il Faloppia da Chiasso a Novazzano

Anche gli studenti dell’Accademia in passato hanno immaginato il Faloppia accessibile alla gente.

Chiasso come Parigi? Il fiume Faloppia come la Senna?

Il paragone fatto qualche giorno fa dal sindaco della cittadina di confine Bruno Arrigoni, parlando del progetto che mira alla riqualificazione del fiume e alla sua fruizione da parte della popolazione, ha sollevato parecchia curiosità. L’idea di poter passeggiare lungo le sponde di un fiume che oggi scorre incanalato piace infatti a molti, che non vedono l’ora di poter trascorrere qualche ora nella natura, pur restando a Chiasso.

Per capire meglio cosa ci sia dietro a questo progetto abbiamo quindi interpellato il capodicastero Sport e tempo libero Davide Lurati. E abbiamo subito scoperto un dettaglio tutt’altro che secondario. Il progetto non mira a riqualificare il Faloppia solo nella zona del quartiere Soldini di Chiasso, bensì un tratto...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1

    Il destino degli squali a Mendrisio

    Eventi

    Al cinema Multisala Teatro domani verrà presentato «Fin» di Eli Roth – Ne abbiamo parlato con il CEO di Sea Shepherd Alex Cornelissen

  • 2

    Arzo segnò la vita di Segre, la memoria permetterà di non dimenticare

    Iniziativa

    Un gruppo di consiglieri comunali chiede di conferire la cittadinanza onoraria a Liliana Segre, respinta nel 1943 al confine del quartiere mendrisiense e di dedicare uno spazio pubblico ai tentativi di trovare rifugio in Ticino che segnarono in modo indelebile la storia del Mendrisiotto

  • 3

    Tiratori armati di pazienza: lavori allo stand in ritardo

    Morbio Superiore

    Il rinnovo del poligono della Rovagina avrebbe dovuto iniziare in questi giorni - Un’autorizzazione federale si è però fatta attendere diversi mesi e il cantiere è slittato di almeno un anno - A breve però sarà staccata la licenza edilizia e si potrà procedere con le richieste di credito ai Legislativi

  • 4

    Il mulino può ripartire, c’è la licenza edilizia

    Maroggia

    L’Esecutivo ha rilasciato martedì sera l’autorizzazione per la ricostruzione dell’edificio distrutto dalle fiamme nel novembre del 2020 – Il titolare Alessandro Fontana: «Adesso andiamo avanti a tutto gas» – L’obiettivo, fra un anno, è quello di collaudare l’impianto

  • 5

    Tour de Suisse: si dovrà sudare sul circuito momò

    Ciclismo

    La tappa del 16 giugno del Tour de Suisse sarà interamente ticinese con arrivo a Novazzano - I corridori percorreranno tre volte un anello comprendente l’Acqua fresca, la salita di Pedrinate e quella della Torraccia - Gli organizzatori: «Tracciato impegnativo con ascese fino al 16%»

  • 1
  • 1