Piano per ridurre le auto: primi frutti sul Pian Faloppia

A due anni dal lancio, per il progetto è tempo di bilanci

Piano per ridurre le auto: primi frutti sul Pian Faloppia

Piano per ridurre le auto: primi frutti sul Pian Faloppia

CHIASSO - Tra le 200 e le 300 auto tolte ogni giorno dalle strade di Chiasso e del Pian Faloppia, ma la cifra potrebbe aumentare ancora, e parecchio.

A due anni circa dal suo lancio, il Piano di mobilità del comparto momò è giunto a due terzi del suo metaforico cammino. L'obiettivo dichiarato inizialmente di ridurre del 10% le vetture che ogni giorno circolano nell'area (su un totale di 5.000) sembra raggiungibile. Anche perché – ci spiega il municipale chiassese Davide Lurati – a breve saranno introdotte delle navette aziendali in collaborazione con i Comuni di Balerna e Novazzano, e questo trasporto fa gola a molti. Come anticipato, finora le persone che hanno rinunciato all'auto privata e optato per una soluzione alternativa (car pooling, trasporto pubblico, mobilità lenta o altro) sono tra le 200 e le 300.

Al progetto, che come gli altri 18 Piani di mobilità lanciati in Ticino è coordinato dal Dipartimento del territorio – hanno aderito 20 aziende con più di 10 dipendenti, i lavoratori coinvolti sono tra i 1.600 e i 1.700. Le realtà aziendali a cui è stato proposto sono tuttavia un centinaio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1