«Portavamo sulle spalle la vita e il futuro di India»

La storia

A colloquio con le amiche e l’ex docente della ragazza di Morbio Inferiore che, essendo sprovvista di documenti, vive con la paura di un rimpatrio: «Vogliamo fare di tutto per aiutarla, non ha nulla di diverso da noi»

«Portavamo sulle spalle la vita e il futuro di India»
Da sinistra Dania Tropea, Nina, Sophie, Alice e Ludovica. © CdT/Gabriele Putzu

«Portavamo sulle spalle la vita e il futuro di India»

Da sinistra Dania Tropea, Nina, Sophie, Alice e Ludovica. © CdT/Gabriele Putzu

«Portavamo sulle spalle la vita e il futuro di India»

«Portavamo sulle spalle la vita e il futuro di India»

«Portavamo sulle spalle la vita e il futuro di India»

«Portavamo sulle spalle la vita e il futuro di India»

«Portavamo sulle spalle la vita e il futuro di India»

«Portavamo sulle spalle la vita e il futuro di India»

Siete chiusi in casa. Le vostre pareti bianche vi contengono e vi trattengono, l’aria si fa elettrica, si nutre della vostra ansia, delle tensioni con chi con voi condivide questo spazio sospeso, dell’incertezza e delle preghiere per allontanare una minaccia impercettibile, fatale. Siamo certi che non dovete fare eccessivo uso di fantasia per immaginare una simile scena, tanto vivido è ancora il ricordo di un periodo che ora si spera essere infine giunto a conclusione. Né incorrerete dunque in particolari difficoltà nell’immedesimarvi in chi una situazione analoga – certo con le debite proporzioni – è costretto a viverla sempre, costantemente.

India ha 18 anni, vive in Svizzera da otto e deve convivere con la sua personalissima forma di lockdown: un provvedimento di restrizione territoriale...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1

    Con un laser si può anche far precipitare un velivolo

    Il caso

    I piloti rischiano cecità temporanea, danni permanenti agli occhi e possono perdere pericolosamente l’attenzione quando volano a bassa quota - Tra gli 80 casi annunciati ogni anno all’UFAC, sono una decina gli attacchi con puntatori laser a danno delle Forze aeree

  • 2
  • 3

    Abusò della figlia, condannato a 5 anni

    mendrisiotto

    L’imputato, a sua volta vittima di reati simili da parte del padre, era già finito sotto inchiesta nel 2010 ma le indagini avevano poi portato a un decreto d’abbandono - Arrestato a gennaio, da allora si trova dietro le sbarre

  • 4
  • 5

    Misure più incisive per i migranti problematici

    Chiasso

    Il Municipio scrive a Berna per domandare l’introduzione di sanzioni più severe nei confronti di chi si macchia di episodi di disturbo della quiete pubblica o infrange le regole - Un paio di richiedenti l’asilo sono già stati trasferiti altrove

  • 1
  • 1