«Prima i nostri»: mozione di Robbiani da respingere

Politica

Il Municipio di Mendrisio invita a non accogliere il testo che proponeva di adottare il principio della preferenza indigena in caso di nuove assunzioni in Comune - «Il principio di nomina presente nel ROD è già superiore rispetto a quelli enunciati nella mozione»

«Prima i nostri»: mozione di Robbiani da respingere
© CdT/Archivio

«Prima i nostri»: mozione di Robbiani da respingere

© CdT/Archivio

Inserire nella normativa comunale il principio della preferenza indigena in occasione di nuove assunzioni di dipendenti comunali, o presso isituti e aziende comunali, così come negli enti autonomi e le partecipate della Città. La richiesta era stata formulata, tramite una mozione al Municipio di Mendrisio, da Massimiliano Robbiani (Lega).

Per l’Esecutivo il testo è però da respingere. In un messaggio propone quindi al Consiglio comunale di non accogliere la mozione.

Che la mozione fosse da respingere il Municipio lo aveva già sottolineato nel suo rapporto preliminare. Nel testo spiegava infatti che il Regolamento organico dei dipendenti (ROD) della Città prevede «che il candidato debba essere di cittadinanza svizzera» e che «a parità di requisiti, è data preferenza ai candidati domiciliati nel Comune, rafforzando ulteriormente il concetto di preferenza indigena». La conclusione del Dicastero amministrazione è che «il principio di nomina presente nel ROD è già superiore rispetto a quelli enunciati nella mozione. Di fatto, il Municipio potrebbe procedere all’assunzione di personale di nazionalità straniera, ma solo domiciliato o residente - il condizionale è d’obbligo perché tale condizione non si è mai verificata - solo in caso di necessità».

La mozione ha diviso la commissione delle Petizioni. In un rapporto di minoranza firmato dal rappresentante leghista si invita ad accogliere il testo, in quello di maggioranza si spiega invece che la mozione «andrebbe solo a peggiorare l’attuale situazione delle assunzioni nel nostro Comune, già ottimamente regolamentata».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
  • 2

    «Non facciamo come Lugano»

    Assemblea

    Fiorenzo Dadò alla presentazione delle liste PPD per Chiasso ragiona sul futuro del partito: «Se perdiamo un seggio qui e a Lugano, mi chiedo chi avrà ancora voglia di lottare»

  • 3
  • 4

    A Mendrisio Lega, UDC e UDF puntano al raddoppio

    Elezioni

    Presentata la lista per il Municipio, composta dall’uscente Daniele Caverzasio, Massimiliano Robbiani, Benjiamin Albertalli, Simona Rossini, Nadir Sutter, Roberto Pellegrini e dall’ex procuratore federale Pierluigi Pasi

  • 5
  • 1
  • 1