«Proposta inaccettabile»: la disdetta dei sindacati

Salario minimo

UNIA e OCST hanno annunciato la revoca entro fine anno del contratto collettivo in vigore in un’azienda di Stabio – Alla base della decisione le infruttuose trattative con la dirigenza per adeguare alla Legge gli stipendi del personale – La ditta aveva proposto delle deroghe

«Proposta inaccettabile»: la disdetta dei sindacati
Mesi di trattative non hanno portato a un accordo. ©Ti-Press/Elia Bianchi

«Proposta inaccettabile»: la disdetta dei sindacati

Mesi di trattative non hanno portato a un accordo. ©Ti-Press/Elia Bianchi

Quello industriale, nel Mendrisiotto, è un settore sempre più caldo. Con l’avvicinarsi dell’introduzione del salario minimo sono infatti diverse le trattative in corso tra le varie parti padronali e i sindacati. Entro la fine dell’anno sono diverse le realtà che dovranno adattare al rialzo i salari dei propri dipendenti al fine di raggiungere quanto stabilito, appunto, dalla Legge sul salario minimo e il relativo Decreto esecutivo. Il tutto per arrivare – a seconda dei settori economici – tra i 19 franchi e i 19 e 50 all’ora. Alcune eccezioni all’applicazione, però, la Legge le consente: una di queste permette una deroga se vi sia un Contratto collettivo di lavoro in vigore. Ed è qui che, tra diverse aziende e i sindacati, si gioca la partita e nella quale ha fatto la sua comparsa anche il...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1

    Fondovalle troppo edificato? «Inverdiamo le aziende»

    Mendrisio

    Una mozione propone di creare le condizioni (pianificatorie) per rendere interessante e allettante la creazione di tetti e pareti verdi sugli edifici industriali - La volontà è anche di rendere la Città un esempio da seguire

  • 2

    Aggregazione: il Basso Mendrisiotto guarda anche più a nord

    Territorio

    Nella riunione fra Comuni interessati allo studio preliminare è stato deciso di scrivere una lettera agli altri enti locali del distretto per invitarli a eventualmente partecipare alla fase che dovrà individuare le opportunità di questo progetto - Castel San Pietro intanto ha già detto no

  • 3

    «FeSTI» sostiene il progetto momò SportAcademy

    Società

    La neonata associazione mantello delle principali Federazioni agonistiche ticinesi appoggia la ricerca di fondi per l’iniziativa che vuole far fronte alla carenza di spazi tra Mendrisiotto e Basso Ceresio

  • 4

    La scoperta dell’anno in Ticino si chiama Cuntitt

    Enogastronomia

    L’osteria di Castel San Pietro, aperta proprio durante la pandemia, vince la scommessa e ottiene il prestigioso riconoscimento dalla guida GaultMillau Svizzera - Lo chef Federico Palladino: «Ho rischiato, ma le chiusure forzate ci hanno permesso di sperimentare nuovi sapori»

  • 5
  • 1
  • 1