Prosciolto e risarcito 9 anni dopo

La videosorveglianza smentisce la tesi dell'accusa: non fu rapina

Prosciolto e risarcito 9 anni dopo

Prosciolto e risarcito 9 anni dopo

CHIASSO - Nel settembre del 2009 entrò in un negozio di Chiasso con una complice (che nascose svariate bottiglie di alcolici nella borsa) e insieme cercarono di uscire senza essere scoperti. La gerente del commercio e una dipendente però li videro e cercarono di fermarli. Seguirono degli spintoni, soprattutto da parte dell'uomo alla sbarra ieri di fronte a una Corte della Pretura penale di Bellinzona, che ferirono la gerente ma che permisero alle due donne al lavoro di recuperare le bottiglie. È questa la tesi riassunta nel decreto d'accusa firmato (nel 2017 quindi 8 anni dopo i fatti) dal procuratore pubblico Zaccaria Akbas, tesi per cui ha chiesto la condanna dell'uomo per rapina (atti di coazione), da punire con una pena pecuniaria e una multa.

Secondo il giudice Flavio Biaggi le cose andarono tuttavia diversamente. La videosorveglianza del negozio mostra infatti che gli spintoni non ci furono e che i contatti non furono volontari. I fatti non giustificano quindi una condanna per rapina. Il 35.enne italiano comparso ieri in aula è quindi stato prosciolto. Il giudice gli ha anche concesso un risarcimento di 1.200 franchi per le spese legali sostenute. 

La presunta complice dell'uomo deve ancora comparire in aula, per lei si profila tuttavia un processo alle Correzionali.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
    Castel San Pietro

    La storia controcorrente del negozietto che riapre

    Il negozietto in centro paese ha cessato l’attività dall’oggi al domani e la popolazione lo ha scoperto da un cartello affisso in vetrina - Le difficoltà economiche però erano note e il Municipio si sta già attivando per riaprire la Cooperativa - La sindaca: «Inimmaginabile restare senza»

  • 2
  • 3
    Mendrisio

    Sta arrivando l’Archetto per i giovani in difficoltà

    A fine estate sarà operativo il foyer per minorenni gestito dalla Fondazione Canisio nella ristrutturata Villa Brenni – L’edificio e un nuovo padiglione potranno ospitare otto ragazzi in un progetto socio-terapeutico – Fervono i lavori di preparazione e per l’assunzione del personale

  • 4
    Inchiesta

    Traffico di canapa light a ridosso del confine

    Fermato nel Mendrisiotto un furgone con a bordo oltre 95 chilogrammi di sostanza importata illegalmente dall’Italia – Le indagini dell’Amministrazione federale delle dogane hanno portato ad alcuni fermi nell’ambito di operazioni ben pianificate lungo la frontiera

  • 5
    Astronomia

    Smantellato l’Osservatorio del Generoso

    Dopo 25 anni di attività la struttura è stata smantellata completamente negli scorsi giorni: troverà una nuova sistemazione sulla collina che sovrasta Berna

  • 1