Rapito a Venezia, ritrovato a Chiasso grazie ai social

L'appello della donna per ritrovare il suo cane scomparso ha fatto il giro di Facebook: le segnalazioni dei passeggeri hanno portato al fermo del rapitore su un treno per Lugano

Rapito a Venezia, ritrovato a Chiasso grazie ai social

Rapito a Venezia, ritrovato a Chiasso grazie ai social

CHIASSO - Ha fatto il giro dei social network la vicenda del cane Skipper, rapito a Venezia alle 12 di lunedì scorso e ritrovato 36 ore dopo a Chiasso. Il setter inglese bianco e rossiccio è potuto tornare dalla sua padrona grazie al passaparola circolato su Facebook, proprio dopo la denuncia della donna. La condivisione delle foto - riporta TgCom24 - ha permesso di individuare il cane alla Stazione Centrale di Milano, intorno alle 14, insieme ad un uomo che lo portava al guinzaglio. Il rapitore ha preso un treno diretto a Lugano, ma è stato fermato a Chiasso dalla polizia. L'appello della padrona di Skipper è stato condiviso migliaia di volte in tutta Italia e le foto dell'animale hanno permesso ad una ragazza di riconoscerlo mentre saliva sul treno per Lugano. Dopo aver scattato una foto del cane e del suo rapitore, le ricerche si sono dunque concentrate tra le stazioni ferroviarie di Monza, Seregno, Como e Chiasso. Da Como è giunta una nuova segnalazione, da un altro passeggero, e tra le 22.30 e le 23 l'animale è stato individuato oltre confine dagli agenti. Sul posto sono giunte anche le volontarie di Chiasso, che si sono prese cura del cane fino all'arrivo della sua padrona. Secondo la polizia, il rapitore è un uomo con accento dell'Est che voleva esibire Skipper per chiedere l'elemosina.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1