Riduzioni degli orari all’OBV, «solo un disguido»

mendirisio

La direzione dell’EOC reagisce all’interpellanza di Augustoni, Fonio e Pagani spiegando che si è trattato di «un’inesatta comunicazione interna» e che gli orari del pronto soccorso pediatrico non diminuiranno

Riduzioni degli orari all’OBV, «solo un disguido»
©CdT/ Chiara Zocchetti

Riduzioni degli orari all’OBV, «solo un disguido»

©CdT/ Chiara Zocchetti

La direzione dell’EOC ha fatto chiarezza sulla riduzione degli orari di apertura del pronto soccorso pediatrico dell'OBV di Mendrisio, portata alla luce oggi da un'interpellanza urgente dei granconsiglieri PPD Maurizio Agustoni, Giorgio Fonio e Luca Pagani. Nell’interpellanza i tre deputati spiegano come l’OBV di Mendrisio disponeva di un pronto soccorso pediatrico aperto 7/7 giorni, dalle 07:00 alle 23:00. Durante l’emergenza Covid-19 il servizio è stato esteso a 7/7 giorni, 24/24 ore. «Con il lento ritorno alla normalità, - si legge nel testo dei deputati - era lecito attendersi che il pronto soccorso pediatrico tornasse alla precedente fascia oraria. Invece, nelle scorse ore, la direzione dell’OBV ha comunicato alle collaboratrici e ai collaboratori dell’ospedale che il pronto soccorso pediatrico sarebbe stato aperto unicamente dalle 10:00 alle 20:00, cioè 6 ore in meno al giorno rispetto alla situazione pre-Covid-19».

«Il tema della riduzione degli orari di apertura del Pronto soccorso pediatrico - fa sapere invece l'Ente - è stato oggetto di discussione quale possibile misura utile alla migliore gestione della crisi COVID, ma non è mai entrata in vigore». Stando all’EOC si tratta di un «disguido» che vede all’origine «un’inesatta comunicazione interna». Il 25 giugno, fa sapere ancora l’Ente, è in programma un incontro tra la direzione del nosocomio, una delegazione del Consiglio di amministrazione EOC e i granconsiglieri del Mendrisiotto.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
  • 1