Riva San Vitale rinuncia alla tassa di occupazione dell’area pubblica

Coronavirus

Un sostegno a bar e ristoranti in difficoltà

Riva San Vitale rinuncia alla tassa di occupazione dell’area pubblica
Archivio CdT

Riva San Vitale rinuncia alla tassa di occupazione dell’area pubblica

Archivio CdT

Il Municipio di Riva San Vitale, consapevole degli effetti di ridimensionamento di molte attività economiche a seguito dell’emergenza Covid-19, sta esaminando anche di adottare una serie di misure di sostegno alla popolazione e all’economia locale. Nella seduta di ieri sera il Municipio ha già deciso di rinunciare, a beneficio di bar e ristoranti, al prelievo della tassa di occupazione dell’area pubblica per l’anno 2020.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
  • 1