Solo mezzi elettrici per i recapiti postali momò

Mendrisiotto

La flotta veicolare che assicura le consegne nel distretto più a sud del cantone è interamente a energia pulita - Si tratta di 61 auto, scooter a tre ruote e furgoni che percorrono quasi 1.500 chilometri al giorno

Solo mezzi elettrici per i recapiti postali momò
© CdT/Chiara Zocchetti

Solo mezzi elettrici per i recapiti postali momò

© CdT/Chiara Zocchetti

Solo mezzi elettrici per i recapiti postali momò

Solo mezzi elettrici per i recapiti postali momò

Solo mezzi elettrici per i recapiti postali momò

Solo mezzi elettrici per i recapiti postali momò

Solo mezzi elettrici per i recapiti postali momò

Solo mezzi elettrici per i recapiti postali momò

Solo mezzi elettrici per i recapiti postali momò

Solo mezzi elettrici per i recapiti postali momò

Il Mendrisiotto è la prima regione ticinese in cui tutti i recapiti postali avvengono con mezzi elettrici. Il Servizio logistico della Posta si è infatti dotato di una flotta di veicoli interamente elettrica per la Regione di recapito di Mendrisio.

Partendo dal centro logistico di Genestrerio 61 nuovi mezzi elettrici (scooter a tre ruote, furgoni e vetture) garantiscono la consegna di giornali, pacchi e lettere da Pedrinate, alla Valle di Muggio, alla Val Mara. Questi mezzi precorrono quotidianamente quasi 1.500 chilometri.
Alla presentazione della flotta oggi ha partecipato anche il sindaco di Mendrisio Samuele Cavadini. Il capoluogo momò ha infatti avuto un ruolo da apripista in questo campo dando vita a un progetto pilota insieme alla Posta. «Siamo fieri di essere stati scelti come comune pioniere in questo ambito, siamo molto sensibili ai temi ambientali», ha detto Cavadini.

Grazie al commercio online il numero di pacchi da recapitare è in costante aumento e genera numerosi giri supplementari, è stato spiegato. Poter contare su una flotta totalmente elettrica è quindi ancora più importante per minimizzare l’impatto ambientale delle consegne. L’obiettivo a livello nazionale è poter contare su una flotta totalmente elettrica entro il 2030.

A titolo di curiosità, per gli amanti degli aneddoti, va segnalato che un veicolo a benzina a Genestrerio c’è ancora, «è un pandino (una Fiat Panda ndr) 4x4 che garantisce la consegna postale in alta Val Mara in pieno inverno», ha spiegato Ennio Figini, responsabile Regione recapito lettere Mendrisio. Silvia Mozzettini, Responsabile Servizi logistici Ticino ha infine ha chiarito che i 61 veicoli elettrici di Genestrerio si aggiungono ad altri 210 già in circolazione nel nostro cantone e che a breve saranno rese totalmente elettriche le flotte di Biasca, Cadenazzo, Avegno e, l’anno prossimo, di Lugano.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
  • 1