Stabio vince il primo round: il nucleo di Ligornetto per ora resta aperto

Circolazione

Il Consiglio di Stato ha concesso l’effetto sospensivo al ricorso inoltrato contro la chiusura a fasce orarie del centro del quartiere mendrisiense

Stabio vince il primo round: il nucleo di Ligornetto per ora resta aperto
(Foto Zocchetti)

Stabio vince il primo round: il nucleo di Ligornetto per ora resta aperto

(Foto Zocchetti)

STABIO/LIGORNETTO - Nella migliore delle ipotesi la misura avrebbe potuto diventare effettiva nel corso di questo mese. Così però non sarà: per ora il nucleo di Ligornetto resterà aperto al traffico tutto il giorno. Contro le prescrizioni locali concernenti il traffico per la posa dei cartelli di divieto di circolazione a fasce orarie nel centro del quartiere mendrisiense pubblicate sul foglio ufficiale a inizio marzo erano stati inoltrati oltre 20 ricorsi (vedi CdT del 6 aprile), tra cui quello del Municipio di Stabio che si era opposto sia allo sbarramento del nucleo nei giorni feriali dalle 5 alle 8 e dalle 16.30 alle 19.30, sia alla scelta di Mendrisio di non conferire l’effetto sospensivo agli eventuali ricorsi. Una richiesta, quest’ultima, accolta dal Consiglio di Stato, fa sapere il Municipio di Stabio in una nota. La decisione deve però ancora crescere in giudicato. Il ricorso di Stabio relativo alla decisione generale di chiudere il nucleo la mattina e la sera è invece tuttora in fase di esame da parte del Governo.

A inizio marzo, quando Stabio aveva reso noto di aver inoltrato reclamo al Consiglio di Stato contro la posa della segnaletica relativa alla chiusura del nucleo, il sindaco della località Simone Castelletti aveva fatto sapere di ritenere inaccettabile, in tema di traffico, «che qualcuno possa pensare solo al proprio orticello. Bisogna assolutamente trovare soluzioni condivise per il bene dell’intera regione».

Prima della pubblicazione sul Foglio ufficiale Mendrisio e Stabio avevano tentato di trovare un compromesso, i tentativi di conciliazione erano però falliti e Mendrisio aveva deciso di portare comunque avanti l’iter.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1

    Tiratori armati di pazienza: lavori allo stand in ritardo

    Morbio Superiore

    Il rinnovo del poligono della Rovagina avrebbe dovuto iniziare in questi giorni - Un’autorizzazione federale si è però fatta attendere diversi mesi e il cantiere è slittato di almeno un anno - A breve però sarà staccata la licenza edilizia e si potrà procedere con le richieste di credito ai Legislativi

  • 2

    Il mulino può ripartire, c’è la licenza edilizia

    Maroggia

    L’Esecutivo ha rilasciato martedì sera l’autorizzazione per la ricostruzione dell’edificio distrutto dalle fiamme nel novembre del 2020 – Il titolare Alessandro Fontana: «Adesso andiamo avanti a tutto gas» – L’obiettivo, fra un anno, è quello di collaudare l’impianto

  • 3

    Tour de Suisse: si dovrà sudare sul circuito momò

    Ciclismo

    La tappa del 16 giugno del Tour de Suisse sarà interamente ticinese con arrivo a Novazzano - I corridori percorreranno tre volte un anello comprendente l’Acqua fresca, la salita di Pedrinate e quella della Torraccia - Gli organizzatori: «Tracciato impegnativo con ascese fino al 16%»

  • 4

    Oltre la ramina a Stabio per sfuggire alle persecuzioni

    Frontiere

    Una donna ebrea milanese, accompagnata dal marito, è tornata a Stabio, nel punto dove nel 1943 attraversò il confine e in modo rocambolesco raggiunse la salvezza – Bruna Cases: «Un momento di grande commozione, sappiamo di essere stati molto fortunati»

  • 5

    La Disneyland momò che non volle nessuno

    Tuffo nel passato

    Sono trascorsi 50 anni da quando fu presentato il progetto per realizzare un enorme parco divertimenti tra Novazzano e Coldrerio – Avrebbe dovuto chiamarsi Pisulino City e ospitare decine di attrazioni – L’iniziativa provocò una sollevazione popolare

  • 1
  • 1