Un castello in riva al Ceresio controllato dal Ducato di Milano

Perché questa via si chiama così?

In questa puntata della nostra rubrica estiva dedicata alle vie facciamo un viaggio nel tempo, all’epoca in cui a Capolago c’era un maniero

Un castello in riva al Ceresio controllato dal Ducato di Milano
© CdT/Gabriele Putzu

Un castello in riva al Ceresio controllato dal Ducato di Milano

© CdT/Gabriele Putzu

A Capolago c’era un castello ed era importante. Non per niente sullo stemma dell’ora quartiere mendrisiense è raffigurato anche un maniero. Nella località la sua esistenza è ricordata da due presenze. La prima è una via dedicata al castello, che si trova nella parte alta del paese, verso Melano.

Il maniero risale al XIV secolo, assunse importanza dal 1365. Fu costruito dai Visconti ma nel corso del XV secolo - insieme a tutta la Contea di Lugano - passò sotto il dominio dei Rusca. Il castello seguì le vicende del Ducato di Milano fino all’arrivo dei francesi nel 1501 (che lo occuparono) e degli svizzeri nel 1512, che lo smantellarono nel 1517, complice l’avvento dei baliaggi.

A Capolago la presenza passata del maniero è ricordata anche da un secondo elemento: una pietra, residua soglia del ponte levatoio, innalzata come stele sulla riva del lago, si spiega sul sito internet di Mendrisio.

Scriveteci se avete curiosità o suggerimenti

Per suggerirci storie o chiederci chiarimenti su strade e piazze con nomi particolari potete scriverci a [email protected] La redazione raccoglierà i vostri suggerimenti e sarà anche volentieri a disposizione per tentare di raccontarne la storia o, perlomeno, scoprire qualcosa in più su quei luoghi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
  • 2

    Un cantiere galleggiante per posare tubi sott’acqua

    Capolago

    Nella zona della foce del Laveggio sono in corso i lavori che porteranno all’installazione sul fondo del Ceresio, tra il quartiere mendrisiense e Bissone, di sei chilometri di condotte per il trasporto del gas naturale - Fanno parte del cantiere anche una piattaforma mobile e dei binari nel fiume

  • 3
  • 4

    Tuffi in piscina più salati? Critiche rispedite al mittente

    Mendrisio

    Il Municipio prende posizione dopo le critiche riguardanti le modifiche dei prezzi d’entrata – «Il tariffario è stato semplificato» affinché i biglietti per i non residenti costino il doppio rispetto a quelli
    per i domiciliati nel capoluogo - Fino allo scorso anno esistevano più di 30 tipologie di ticket e abbonamenti

  • 5
  • 1
  • 1