Un'offerta che risvegli nei momò la passione per il Generoso

A tu per tu con Lorenz Brügger, nuovo direttore della Monte Generoso SA - L’obiettivo? "Riavvicinare la gente del luogo alla propria montagna"

Un'offerta che risvegli nei momò la passione per il Generoso

Un'offerta che risvegli nei momò la passione per il Generoso

Un'offerta che risvegli nei momò la passione per il Generoso

Un'offerta che risvegli nei momò la passione per il Generoso

MENDRISIO - L'origine è bernese ma l'affinità con il Ticino c'è e si percepisce. Il nuovo direttore della Monte Generoso SA si chiama Lorenz Brügger, ha 50 anni, è sposato da 24 con una ticinese di Balerna e lì, 17 anni fa, ha spostato il suo domicilio e ha visto crescere le due figlie. Il piglio d'Oltralpe, però, non l'ha perso.

Dall'incontro con Brügger, una delle cose che traspare immediatamente, è l'intenzione di non adagiarsi sugli allori: il primo anno di attività dopo l'apertura del Fiore di pietra è stato un successo clamoroso con circa 115 mila passeggeri trasportati in vetta con il trenino. «Il lavoro di consolidamento che ci attende adesso è probabilmente anche più impegnativo della costruzione del Fiore», spiega. L'investimento a sette zeri che servirà per gli interventi alla sovrastruttura è stato stimato tra i 20 e i 24 milioni di franchi, asserisce. Il capitale destinato alla regione da parte della Migros e del Percento culturale, sommato all'importo di 27 milioni già investiti nel Fiore, raggiungerà quindi quota 50 milioni di franchi in pochi anni.

«Parlando invece di ciò su cui vorremmo puntare a livello più astratto è la percezione che i momò hanno della loro montagna: ci piacerebbe che sentissero un maggiore senso di appartenenza a questi luoghi. Quando un bernese come me riceve ospiti – continua a raccontare Brügger – la prima cosa che fa è portarli in alta quota, sui monti circostanti la capitale per mostrare la vista sulla città e le sue bellezze. Qui invece, ciò che pensa la gente del posto è: "Peccato che il biglietto sia troppo caro!"». Per ovviare a tutto ciò, la Monte Generoso SA sta preparando offerte ad hoc per famiglie, per over 60 e per gli uomini d'affari.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mendrisiotto
  • 1
  • 2
    Progetto

    Riva San Vitale si difende dalle minacce del bosco

    Interventi selvicolturali urgenti dopo la tempesta dell’ottobre scorso che ha causato notevoli danni – Entro metà anno sarà pronto un progetto più vasto che godrà di sussidi cantonali e federali pari al 70% dei costi

  • 3
    Chiasso

    Un milione per corso San Gottardo

    Il Municipio intende sistemare la parte alta della via che attraversa il centro cittadino - Con il previsto riassetto viario verrà declassata a strada per il traffico interno e per i mezzi pubblici

  • 4
    Territorio

    Polli, oche e galline vecchie alla conquista dei vigneti

    Può una vigna diventare la casa di piccole colonie di animali? Per tre amici (e agronomi) della regione la risposta è sì – Insieme stanno creando allevamenti a chilometro zero dagli effetti benefici su terreno e tralci – L’ultimo progetto è stato inaugurato pochi giorni fa

  • 5
    Pianificazione

    Le due Zone per il lavoro di Riva San Vitale

    Il Consiglio comunale ha meglio definito le aree industriali del paese – Sì al Preventivo 2021 – Previsto un sondaggio per valutare se ci sono i numeri per un asilo nido

  • 1