Merlani sullo stop alle visite: «La velocità di contagio della variante è disarmante»

Case anziani e ospedali

In Ticino visite sospese per tre settimane dopo il focolaio di Balerna riconducibile alla variante inglese - Eliano Catelli: «Decisione dolorosa ma speriamo più sopportabile» - Franco Tanzi: «Ora bisogna essere ancora più rigorosi»

Merlani sullo stop alle visite: «La velocità di contagio della variante è disarmante»
© CdT/ Chiara Zocchetti

Merlani sullo stop alle visite: «La velocità di contagio della variante è disarmante»

© CdT/ Chiara Zocchetti

Da domani e almeno per le prossime tre settimane le case per anziani ticinesi chiuderanno. Ancora. La misura, decisa dall’Ufficio del medico cantonale, è stata presa d’urgenza dopo che al centro comunale di Balerna è stato identificato un caso di infezione riconducibile alla variante inglese del SARS-CoV-2. Una variante che non dovrebbe creare pericoli maggiori rispetto al ceppo «normale», ma che tuttavia risulta parecchio più contagiosa. Riesce dunque a trasmettersi con più facilità, con tutti i rischi del caso quando fa breccia in una piccola comunità come – appunto – una casa per anziani.

«Abbiamo un orizzonte»

La decisione di chiudere ogni contatto esterno arriva in un momento particolare. La grande speranza legata alla campagna di vaccinazione - che in Ticino è partita il 4 gennaio negli...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Scuole al Burio, il Municipio fa luce sull’amianto

    Gordola

    L’Esecutivo chiarisce i contorni del preventivo mai arrivato sul suo tavolo: «Documento interno di lavoro, ma tutti gli importi sono contenuti nel progetto di risanamento» – Bruno Storni ribatte subito: «Questione molto opaca» – E si rivolge agli Enti locali

  • 2
  • 3

    Lotta alle piante invasive sull’Isola dei Conigli

    Verbano

    I selvicoltori del Demanio forestale, con l’aiuto degli allievi dell’Istituto delle scuole speciali del Sopraceneri, all’opera per eliminare le specie non desiderate e preservare la vegetazione indigena - LE FOTO

  • 4
  • 5

    Sorpassi di spesa, i nuovi dubbi dei Verdi

    BELLINZONA

    I consiglieri comunali Marco Noi e Ronnie David chiedono lumi al Municipio in merito al caso dell’ex direttore del Settore opere pubbliche: «Perché è stato informato solo ad inchiesta conclusa?»

  • 1
  • 1