Michelle Hunziker: «Il servizio di Striscia? Ben venga farci prendere in giro»

TICINO

La conduttrice elvetica dice la sua sul filmato che parla ironicamente dei ticinesi in difficoltà economiche andato in onda nel programma satirico - LE FOTO E IL VIDEO

Michelle Hunziker: «Il servizio di Striscia? Ben venga farci prendere in giro»
© Shutterstock

Michelle Hunziker: «Il servizio di Striscia? Ben venga farci prendere in giro»

© Shutterstock

Michelle Hunziker: «Il servizio di Striscia? Ben venga farci prendere in giro»

Michelle Hunziker: «Il servizio di Striscia? Ben venga farci prendere in giro»

Michelle Hunziker: «Il servizio di Striscia? Ben venga farci prendere in giro»

Michelle Hunziker: «Il servizio di Striscia? Ben venga farci prendere in giro»

A margine della presentazione del brand «Goovi» («Good vibes») da Manor, la linea di prodotti naturali per il benessere, abbiamo intercettato Michelle Hunziker, e a lei abbiamo anche chiesto, da svizzera, una battuta sul servizio andato in onda sui Striscia la Notizia qualche settimana fa.

Il tema, lo ricordiamo, era quello dei ticinesi che decidono di spostarsi all’estero perché sempre più in difficoltà a far quadrare i conti a fine mese. Un servizio ironico, che però alle nostre latitudini non ha mancato di sollevare un polverone. Michelle, presente in studio quella sera, spiega così il senso del servizio: «Ho saputo delle polemiche, me l’ha detto Ricci (Antonio, il creatore di Striscia la Notizia, ndr). Ma era tutto autoironico», tiene a precisare.

«Rajae, la nostra inviata, va spesso all’estero e tratta sempre gli argomenti con molta leggerezza, anche i temi più complicati. Siamo stati anche all’isola di Lesbo per raccontare il dramma dei migranti. Questo per dire che siamo sempre attenti a seguire le diverse realtà, anche per cercare di dare una mano. Il servizio sulla Svizzera voleva essere palesemente ironico e tutto da ridere». Da svizzera, Michelle non ha dubbi: «Dobbiamo essere «Goovi», autoironici e non prenderci troppo sul serio. Anche quando facevo il personaggio di Losanna, pur essendo svizzera e prendendomi in giro da sola, all’inizio quella caricatura venne presa male. Quante caricature si fanno sugli italiani e sugli altri Paesi? Fa parte del gioco. Noi svizzeri abbiamo delle caratteristiche che ci contraddistinguono, tante positive e alcune negative. Insomma, ci sono degli aspetti tipici del nostro popolo, e ben venga anche farci prendere in giro».

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Booster, «obiettivo 100 mila»

    la pandemia

    Entro la fine dell’anno le autorità cantonali vorrebbero somministrare la dose di richiamo a circa un terzo della popolazione - Zanini: «Verrà comunque data priorità alle persone fragili e anziane» - Bianchi: «Sfrutteremo la rete capillare di farmacie e studi medici»

  • 2

    La magia del Natale a Mendrisio

    Eventi

    Pronto un calendario ricco di appuntamenti nel capoluogo nell’imminenza delle feste: dalla pista di ghiaccio agli chalet in piazza, dal mercatino alla cerimonia dello scambio di auguri

  • 3

    Ancora senza coriandoli, ma si mangerà il risotto

    Stranociada

    A seguito delle misure imposte per contenere la pandemia da coronavirus, il comitato Locarnaval si vede costretto a rinunciare alla notte di festeggiamenti in Città Vecchia – Per regalare almeno un assaggio di carnevale, sarà proposto un pranzo domenicale in piazza Grande

  • 4

    Berna dice «sì» alla vaccinazione di richiamo per tutti

    PANDEMIA

    L’Ufficio federale della sanità pubblica e la Commissione federale per le vaccinazioni raccomandano la vaccinazione di richiamo per la popolazione generale, comprese quindi le persone con meno di 65 anni – Booster con Moderna solo a partire dai 18 anni e metà dose (0,25 ml)

  • 5

    Ticinesi, occhio ai radar

    prevenzione

    La polizia ha diramato la lista delle località in cui saranno effettuati i rilevamenti della velocità nella settimana dal 29 novembre al 5 dicembre

  • 1
  • 1