Migliora la qualità dell’aria in Ticino

ambiente

Le misure del Consiglio di Stato per rallentare la diffusione del coronavirus potrebbero aver avuto conseguenze benefiche - Giovanni Bernasconi: «Trend positivo ma è presto per trarre conclusioni» - Guido Della Bruna: «C’è una tendenza alla diminuzione degli inquinanti»

Migliora la qualità dell’aria in Ticino
©CdT/Gabriele Putzu

Migliora la qualità dell’aria in Ticino

©CdT/Gabriele Putzu

Il regime di situazione straordinaria decretato dal Consiglio federale e la chiusura di tutte le attività non indispensabili disposta dal Governo cantonale per contenere la diffusione del coronavirus hanno come obiettivo principale l’abbassamento della curva epidemica per non sovraccaricare le strutture sanitarie. Tra gli effetti più visibili vi è il forte calo del traffico frontaliero, diminuito di oltre il 70 per cento rispetto al precedente mese di febbraio. Insomma, meno automobili in giro per le strade e le attività commerciali ridotte ai minimi hanno avuto ripercussioni anche sull’ambiente. Già negli scorsi giorni, le immagini del satellite Sentinel 5P del programma Copernicus, gestito da Commissione Europea e Agenzia Spaziale Europea, avevano mostrato un deciso calo dell’inquinamento...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Ticino
  • 1
  • 1