«Necessario un dibattito civile»

autogestione

All’inizio della sessione di Gran Consiglio il presidente del Legislativo Nicola Pini ha stigmatizzato le aggressioni verbali subite da alcuni colleghi deputati

«Necessario un dibattito civile»
CdT/Archivio

«Necessario un dibattito civile»

CdT/Archivio

Prima dell’inizio dei lavori parlamentari, il presidente del Gran Consiglio Nicola Pini è tornato sulla protesta degli autogestiti davanti a Palazzo delle Orsoline, ribadendo la necessità di un dibattito civile.

Alcuni deputati, lo ricordiamo, erano stati fischiati e insultati all’uscita. Altri erano stati fatti uscire dalla polizia da entrate secondarie.

«Non si possono accettare violenze verbali e insulti come quelli ricevuti ieri da alcuni colleghi deputati. Che si attacchino le idee ma mai le persone: insulti e aggressioni non portano a trovare soluzioni».

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Ticino
  • 1

    Teatro e Musei sotto esame a Bellinzona

    Cultura

    La minoranza della Commissione della Gestione, formata da Lega e UDC, chiede un approccio maggiormente dinamico e trasparente nella conduzione operativa dei due enti autonomi

  • 2

    Le direttive del pg verranno pubblicate

    giustizia

    In futuro, documenti quali istruzioni, regolamenti di servizio e circolari saranno resi accessibili «ponderando gli interessi pubblici e privati» e in base alla competenza discrezionale del Ministero pubblico – Una richiesta in tal senso era stata avanzata in una mozione del PLR

  • 3

    I segreti dell’ex asilo Ciani

    Lugano

    A metter mano agli edifici storici non mancano le sorprese, o i grattacapi: non fa eccezione l’ex asilo Ciani, che la Città sta ristrutturando ormai da qualche tempo - Coinvolto l’Ufficio dei beni culturali per decidere il colore delle facciate, e ora c’è da rinforzare un lucernario molto particolare

  • 4
  • 5

    Promessa mantenuta: il negozietto riapre

    Castel San Pietro

    Il commercio in centro paese chiuso all’improvviso a inizio maggio riprende l’attività lunedì - Il Comune reputa il servizio indispensabile e si è adoperato per trovare dei nuovi gerenti - La sindaca Alessia Ponti: «Questa è anche una sorta di promessa sociale alla comunità»

  • 1
  • 1